Questo sito contribuisce alla audience di

Quel valore in più da dare ad un’amichevole

bernardeschiMOENA – Già nel novembre 2012, nell’amichevole contro il Montreal Impact, un giovanissimo, diciottenne, Federico Bernardeschi venne gettato nella mischia e fu quella la prima apparizione del giovane talento, classe ’94, con i grandi. Oggi pomeriggio contro il Trentino Team sarà però tutt’altra storia, perché l’attaccante mancino di scuola Fiorentina è cresciuto e si presenta davanti a Montella con tutt’altre credenziali. Importante l’annata a Crotone e le chiamate in Nazionale, non solo l’Under 21. Ora Bernardeschi vuole impressionare il tecnico napoletano per convincerlo a dargli fiducia e minuti durante la stagione. La sua esigenza rimane infatti quella di giocare e fare esperienza ed è chiaro che difficilmente potrà farla a Firenze in panchina; per questo l’amichevole di oggi avrà un sapore ed un valore importante per lui.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA