Questo sito contribuisce alla audience di

2017 la rivoluzione corviniana

La Fiorentina 2016/2017, ovvero quella che sta disputando la stagione in corso, non è esattamente la Fiorentina che vorrebbe, o che avrebbe voluto, Pantaleo Corvino. Il direttore generale, arrivato in estate, ha avuto pochissimo tempo per imbastire la squadra e per questo ha improntato la sua politica sul mantenere i titolari della passata stagione. Ma la prossima estate sarà tutto un altro discorso. Corvino sta già lavorando per la Fiorentina che verrà, la sua Fiorentina, a partire dall’allenatore con Sousa che prenderà in ogni caso un’altra strada e sulla panchina viola si siederà un altro tecnico, molto probabilmente Di Francesco ma attenzione ad altre sorprese.

Abbiamo già detto della rivoluzione che ci sarà in porta e dunque non ci soffermiamo oltre su questo aspetto. Per quanto riguarda la difesa Gonzalo resta un grosso punto interrogativo ma la sensazione è che Corvino non sia così disperato nel perderlo e dunque il capitano della Fiorentina può davvero andare a scadenza a giugno e salutare Firenze. Arriveranno, però, almeno due nuovi difensori e uno di questi sarà finalmente un terzino destro, mentre a sinistra bisogna capire cosa succederà con Olivera e Milic (specie il secondo non ha per niente convinto).

A centrocampo via Badelj che non sarà rimpiazzato da un altro regista bensì da un giocatore più completo, più fisico, uno per intendersi alla Vecino, che possa da subito essere titolare. Borja Valero può restare a patto che non arrivino ulteriori offerte dalla Roma e stavolta Corvino sarà più disponibile a parlarne. Sarà promosso in prima squadra il giovane Hagi mentre Cristoforo e Sanchez potranno essere utili alla causa viola.

Chiudiamo con l’attacco. Il primo compito di Corvino sarà quello di trattenere Bernardeschi anche se ad oggi, gennaio 2017, è giusto pensare che il 10 della Fiorentina voglia restare almeno un altro anno a Firenze, ma molto dipenderà dalla squadra che i Della Valle avranno intenzione di costruire. In partenza Kalinic, che aiuterà a finanziare il mercato, così come Ilicic, che però a differenza del croato ha meno estimatori ed un cartellino più modesto. Come sempre Babacar sarà uomo mercato ma può restare a Firenze, così come Zarate. Tello dovrebbe essere rispedito al Barcellona ma le clausole poco chiare nel suo contratto impediscono di prendere una decisione netta mentre Chiesa diverrà a tutti gli effetti un titolare della Fiorentina.

In sostanza la Fiorentina potrà incassare molti soldi dalle cessioni di Kalinic, Ilicic e Badelj e con quelle entrate andrà ad acquistare almeno 4 titolari. Dunque sarà vera rivoluzione, come fu con il primo Corvino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Ahaahahahaahahahahaha e che la Provvidenza ci aiuti!

  2. So tutte …….., la verità vera è che i ciabattini marchigiani voglio solo fare soldi, di Firenze e dei fiorentini non gli frega niente, vendessero ai cinesi tutto e si togliessero dalle pallet, aria nuova, nuova gente che voglia investire per vincere, basta con sti contabili del …., basta con sto Corvino, sto Cognigni, ragionieri contabili per il fallimento più totale, a casa.

  3. Alessandro, Toscana

    Corvino è il curatore fallimentare dei DV è qui per vendere bene, non per comprare, d’altronde non lo ha mai saputo fare il comprare, solo quando aveva i soldi, appena non li ha più avuti… quasi si retrocede!
    Via i DV da Firenze!!!

  4. Tifolamagliaviola

    Articolo in effetti un po’ generico (manca anche una h) dal quale si deduce solo la certezza che saranno venduti: Kalinic, Ilicic e Badelj, ma la rivoluzione dove sta??? Con quei soldi copriranno l’ultimo fantomatico buco di bilancio e con gli spiccioli il Corvo compra 4-5 promesse o giocatori alla deriva tipo Eder …. bel 2017, proprio ganzo

  5. Come fate a scrivere tutte queste certezze partendo da tante supposizioni soltanto voi potreste spiegarlo.Allora, via buona parte dei titolari, ingressi nuovi non li sapete,l’allenatore non lo conoscete,le conferme le immaginate.Articoli come questi li può scrivere chiunque,forse i gonzi siamo noi che li leggiamo e,peggio,vi rispondiamo.Saluti
    Caro Valter, il discorso è sempre lo stesso. Quelle che per te sono supposizioni partono da un’altra base che è il nostro lavoro. Evitate di perdervi nel giudizio sul lavoro (o il lavoro di altre testate) e pensate a quello che c’è scritto dentro l’articolo. Un saluto Redazione

  6. Secondo me la presa per o fondelli dei pidocchiosi e spocchiosi fratellini, è totale!!!! Questi vendono e incassano. La squadra già mediocre, lo diventerà ancora di più, lo stadio sarà fatto nel 2037 quando loro non ci saranno piu e poi , leggete il progetto, è un mega centro commerciale con un campo sportivo annessso……. Via ma di cosa stiamo parlando????

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*