Questo sito contribuisce alla audience di

Zauri: “Politano è pronto per il salto di qualità. Quando ero a Firenze i Della Valle erano sempre presenti e i risultati arrivavano”

L’ex difensore viola Luciano Zauri ha parlato del possibile approdo di Matteo Politano, suo compagno di squadra a Pescara nella stagione 2013/2014. Queste le sue parole a Radio Blu: “Matteo è cresciuto incredibilmente in queste ultime stagioni a Sassuolo, sapevo già che fosse forte tecnicamente ma ho notato che è migliorato anche in fase difensiva. Sulla fase offensiva non ho mai avuto dubbi, è sempre stato uno dei suoi punti di forza. La sua principale caratteristica è quella di partire dalla fascia destra per poi rientrare sul sinistro, credo che nell’uno contro uno ce ne siano in pochi come lui. E’ un tipo molto taciturno e tranquillo, crescendo ha capito come fare non montandosi la testa. Se è pronto per la Fiorentina? Il suo percosso di crescita è stato progressivo, prima nella primavera della Roma, poi al Pescara e infine lo step fondamentale al Sassuolo. Secondo me è arrivato anche il momento per fare un salti di livello, magari proprio con la maglia della Fiorentina. Sui Della Valle? Firenze credo che sia una delle piazze più importanti, e lo dico perché l’ho vissuta in un periodo molto felice. Ci giocammo la Champions League in un’annata che si concluse con un grandissimo quarto posto. Il patron e Andrea facevano sentire molto la loro presenza, conoscendo la famiglia Della Valle possano riportare la Fiorentina dove merita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. I DV non vogliono vincere nel calcio.
    I DV non vogliono spendere.
    Tanto vale un presidente tifoso e sincero che gestisce tutto con la stessa politica : l’autofinanziamento.
    Altrimenti un cinese ricco che non segue il calcio ma che ci butta dentro i soldi necessari per lottare per le prime quattro posizioni.

  2. I della valle se lo volessero avrebbero tutte le possibilità di portarci a vincere. Ma lo devono volere e smetterla col vittimismo. I problemi se li sono cercati con scelte incomprensibili.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*