Questo sito contribuisce alla audience di

Cercasi numero NOVE

Rossi e Gomez indosseranno rispettivamente la maglia numero 22 e 33. I due saranno, con ogni probabilità, la coppia d’attacco titolare della Fiorentina. Ci si chiede piuttosto dove sia finito il numero 9. Già, proprio quella maglia, quella di Gabriel Omar Batistuta.
Dal ritiro del bomber argentino, non sono stati molti i giocatori ad indossare quel numero: prima il giovane Leandro, poi il grande Riganò che ha realizzato tantissime reti in serie C (dove, tuttavia, non c’erano i numeri fissi) e poi in Serie B, ma che nel suo unico anno in Serie A con la Fiorentina (04/05), realizzò solo quattro reti.

Dopo toccò ad un giovane Osvaldo che riuscì a segnare pochi (ma importantissimi) gol prima di lasciare Firenze senza mai essere riuscito a lasciare il segno. Da lì in poi la tradizione della “numero 9″ cominciò il suo declino: prima Castillo (6 presenze ed 1 gol), nelle due stagioni successive la indossò Babacar che in un anno e mezzo non segnò neanche una volta. Quindi è stata la volta di El Hamdaoui (realizzò 3 reti) e l’anno scorso di Rebic (una manciata di presenze e 2 gol tra Coppa Italia e campionato in un’annata piena di infortuni).

Quella “9” sembra destinata a non avere un padrone, non finché non sarà arrivato il nuovo “Batigol”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA