A lezione dal professor Milan

Il centrocampista Badelj. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Il centrocampista Badelj. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Non è sicuramente un momento tranquillo quello che sta passando Milan Badelj: il centrocampista viola è salito agli onori della cronaca per la volontà di non rinnovare il contratto in scadenza 2018 e le dichiarazioni del procuratore ad aggiungere ulteriore benzina sul fuoco. Ultimamente inoltre le prestazioni dell’ex Amburgo hanno raggiunto per poche volte la sufficienza, tant’è che le voci su una cessione a gennaio sono iniziate a circolare in modo pesante. Contro l’Empoli, però, Badelj ha dimostrato di essere ancora calato mentalmente nell’avventura gigliata e la prova di ieri è la miglior risposta che il croato poteva dare ai critici. Sempre nel vivo dell’azione, il numero cinque viola è stato abile ad amministrare la manovra dei ragazzi di Paulo Sousa e ha fatto praticamente sempre la cosa giusta. Una prestazione che farà sicuramente sorridere il tecnico portoghese, che ritiene Badelj un elemento imprescindibile della sua Fiorentina e ieri abbiamo avuto l’ennesima riprova dell’importanza del croato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Totalmente d’accordo con l’articolo. Badelj è fondamentale nel gioco di Sousa. Se si dovesse dar via forse si prenderebbero dei soldoni ma certamente avremmo difficoltà a rimpiazzarlo. Anche se Cristoforo, per sua ammissione, è l’alter-ego di Badelj, l’uruguagio si deve ancora calare nel ruolo e nel gioco viola, anche perchè finora Sousa l’ha impiegato in tutt’altra posizione. Io non sarei tanto contento, come tanti altri tifosi, se Badelj se ne andasse e, soprattutto, non sarei tanto convinto di trovarne un altro di pari livello con i soldi presi dalla sua eventuale cessione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*