A Napoli tutto come previsto per i tifosi: lo scandalo sta proprio qui

TifosiFiorentinaOlimpico

Il giornalista e nostro collaboratore, Francesco Matteini, torna sui fatti di Napoli e scrive il suo punto di vista sulla vicenda: “Ciò che è accaduto ai tifosi della Fiorentina nel settore ospiti del San Paolo non è una novità. Stavolta c’è stato un “effetto choc” perché erano molti più del solito e fra loro c’erano tanti “esordienti”, tifosi che, per la prima volta, si sono trovati ad essere perquisiti come terroristi, incolonnati come prigionieri, ingabbiati come bestie e infine bersagliati come lestofanti alla berlina medievale, perfino da lanci di piscio.

Il bello, anzi il brutto, è che a Napoli è sempre così. Infatti l’ala dei tifosi viola più allenata alle trasferte non si è scomposta più di tanto. Tutto come previsto insomma.

Lo scandalo sta proprio qui. Non in ciò che è successo, ma nel fatto che si dia per scontato che sia avvenuto e che avverrà di nuovo alla prossima occasione“.

Leggi l’articolo completo su Violaamoreefantasia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. i veri turchi sono i tifosi viola, che hanno pensato di poter venire in casa d altri a insultarci e offenderci. bravi ad entrare con buste dell immondizia e mascherine, e a cantare ‘acqua e sapone’ , meno bravi a prendersi le conseguenze. ah e se fossi in voi ringraziarei la polizia che ha fanno un ottimo lavoro, altrimenti a firenze ci tornava la metà, il resto rimaneva in ospedale a leccarsi le ferite, e non è una minaccia, ma una cosa che sarebbe potuta accadere. la prossima volta pensateci

  2. Ho smesso di andare allo stadio dal1982 se non ricordo male, cioè da quando presi una bottiglietta di cognac piena su un ginocchio che mi procurò un versamento. Fiorentina. Roma. 2-2.gli incivili sono sempre. Esistiti e sempre esisteranno, perché la dove non c’è educazione c’è maleducazione. Forza. Viola sempre per sempre.

  3. Queste cose a Napoli sono nella norma, probabilmente per loro è solo una forma di sfottò.
    Queste cose sono nel loro DNA, sia per la gente comune che per i personaggli che fanno parte delle istituzioni.
    Tanti anni fa un direttore d’albergo napoletano, dove stavo facendo lavori tecnici, al mio lamentarmi dei comportamenti della gente mi diceva di non farci caso, che lì eravamo in un altro mondo, praticamente in Africa.

  4. L’ennesima riprova dei due pesi e due misure! Quella è la normale educazione del napoletano. In relazione all’urina c’è un grande errore, loro continuano ad usarla per lavarsi i denti come facevano i romani, quindi per loro erano bottigliette di dentifricio. Un saluto alla terra dei fuochi!!! Qualora vi siano dei napoletani che vogliono imparare una base di educazione civica e le più recenti scoperte sulla pasta dentifricia Firenze li aspetta a braccia aperte!!! Forza viola sempre!!

  5. MeridionAle 87

    Lezioni di civiltà su questo sito…
    Mi chiedevo quando qualcuno avrebbe tirato in ballo il Vesuvio e non mi avete deluso.
    Da tifoso viola napoletano sono indignato e lo sono soprattutto con la redazione e non per la pubblicazione della notizia (ci mancherebbe) ma per la mancata censura di continui messaggi chiaramente razzisti.
    Avevo un altra opinione di voi, di gente che leggevo anche con affetto e stima su questo sito…
    Mi sbagliavo di grosso…contro l ignoranza e l intolleranza si può solo perdere.
    Mi arrendo.
    Caro MeridionAle non sai quanti tagli sono stati fatti in questi giorni. E’ stata una chiara disattenzione da parte nostra, ma è un semplice errore su qualche centinaio di commenti, quindi, se permetti, evitate le paternali nei nostri confronti. Un saluto Redazione

  6. Io chiamerei l’autospurgo e quando sono tutti a i suo posto ni formaggino gli butterei tutto i concio a pressione dell’autobotte

  7. ma se il questore e il capo della mobile sono napoletani allora devono multare uno spettatore che lascia il posto (ma in Italia esiste la liberta?) e non devono dire niente di quanto accaduto a Napoli. Per me possono tornarsene a Napoli, fuori dalla Toscana!

  8. Quello che é accaduto nel “cesso” di Napoli é la riprova di come i delinquenti, gli incivili, i teppisti, i maleducati, gli arroganti stanno diventando sempre più padroni della società in cui viviamo!!! Niente e nessuno li spaventa!!! E a farne le spese sono le persone perbene!!
    Io ho smesso di andare allo stadio da quando ho visto pestare a sangue un maestro di scuola, dai fratelli di un calciatore, solo perchè si era permesso di criticarlo!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*