A scanso di equivoci, Tino si scalda

Foto: LF/Fiorentinanews.com
Foto: LF/Fiorentinanews.com

Dubbi principali in vista della sfida di domenica con la Samp che riguardano il centrocampo, in particolare sullo schieramento di Borja Valero: lo spagnolo ha recuperato dal problema alla caviglia e potrebbe tornare nel suo ruolo abituale sulla trequarti. Ci sarà da vedere però se Vecino sarà impiegabile, dopo le partite con l’Uruguay ed il volo transoceanico: in caso di sua assenza ci potrebbe essere spazio per Tino Costa, al fianco di Badelj. A meno di arretramenti dello stesso Borja con una trequarti a quel punto diversa dal solito. In ogni caso, Tino Costa scalda i motori perché, vista l’assenza di Mati Fernandez, uno spezzone di gara potrebbe toccargli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Ma figuriamoci se rimette Tino Costa AKA l’omino del Subbuteo (per mobilità). Badelj-Borja al 101%, se non giocasse Vecino.

  2. Perché non parte titolare? Non capisce proprio niente Sousa

  3. Tino Costa, Aiuto, come stiamo cadendo in basso

  4. Grande, Tino Costa (poco) si scalda. Così si scalda anche il cuore dei tifosi di fronte a cotanto calciatore. Non vediamo l’ora che calchi il tappeto del Franchi per ricordarne le memorabili gesta atletiche e le miriadi di gol frutto di tiri da lontano “di cui è specialista” (dicevano a Genova per propinarcelo). E quando a malincuore lo rispediremo al mittente perchè il gioco non vale la candela (sia pure ammoccolata) la nostalgia ci prenderà e ci riguarderemo i (pochi) filmati delle sue incommensurabilli gesta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*