A SINISTRA SERVE UOMO DI SPESSORE. MASSIMA CAUTELA CON CHIESA. MERCATO DI GENNAIO? ECCO LE QUESTIONI DA RISOLVERE

Diciamocelo senza problemi: Milic e Olivera sono calciatori di categoria inferiore a ciò che serviva alla Fiorentina. E’ partito Alonso, giocatore importante, ad una cifra esagerata; non capisco perché la Viola non abbia optato per un calciatore giovane, di prospettiva, italiano o straniero. Sono state privilegiate soluzioni conservative, e di conseguenza si sta soffrendo parecchio sulla sinistra. I due sono diversi fra loro, ma in un momento in cui la Fiorentina decide di non investire e riparare il buco, faccio una fatica incredibile a capire perché si lasci partire Pasqual: trattenerlo un altro anno sarebbe stato importante. Serve un calciatore che possa dare spessore in quel lato di campo. Apprezzo il Milic uomo, da quello che ha dimostrato e ho potuto apprendere, è una presenza importante nel gruppo, come atleta e professionista, si è dato alla causa viola con semplicità ed impegno.

Su Chiesa penso sia necessario usare la giusta cautela; è un giovane che si è messo in grande evidenza e su cui Sousa ha lavorato molto, sia a livello psicologico che caratteriale, ed il ragazzo ha avuto una crescita importante, può stare con i grandi. Non siamo ancora a niente, ovviamente commette errori e ingenuità: fa tutto parte del percorso di crescita. In questo momento può dare una grossa mano alla squadra, e fortificarsi sotto aspetto umano e professionale. Attaccante esterno stampato, ha coraggio, sa correre e giocare palla al piede in velocità. Dovrebbe giocare più vicino alla porta. Non ha paura di nulla, ha personalità: è degno della maglia viola. Arriveranno momenti duri, in cui si dovrà stare vicino al ragazzo: vale la pena lavorarci e dargli spazio con squadre importanti e Sousa l’ha già fatto. Definirlo titolare? Ad oggi dico ancora no.

A Gennaio se, Corvino potrà farlo, il mercato potrà essere sorprendente. Se ci saranno le condizioni io cederei calciatori. Ci sono situazioni come quella di Babacar Zarate vanno risolte. Così come situazioni contrattuali particolari come quella di Badelj. La Fiorentina dovrebbe provare a fare del mercato una questione estiva. A Gennaio si possono fare operazioni importanti, sfatiamo il tabù che questo non sia possibile. Togliere alcuni rami secchi, inserire certezze. La seconda parte di stagione magari potrebbe avere altri presupposti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Riecco la brutta copia del già brutto Buk. Ma che vuole questo qui? A che titolo gli avete dato la qualifica di “addetto ai lavori”, quando non ha mai lavorato in vita sua? Ebbasta con lui e pure coll’altro inutile, il Buk!!!!

  2. vaiavaiavai, sbrodolone!

  3. Ecco il solito commento senza spessore da quello che diceva che il fenomeno era Larrondo!!!
    Ahahahahahahah … non è un caso che sia stato fatto fuori da tutte le radio, alla lunga la gente se ne accorge della competenza o meno. Brovarone raccontaci di quando stavi portando Mascherano a Firenze …. a vedere le Cappelle Medicee immagino… ahahahahahah 😀

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*