Questo sito contribuisce alla audience di

A testa alta, ma il rammarico c’è

La Fiorentina esce a testa alta dallo Stadium della Juventus nonostante la sconfitta perché i viola hanno tenuto testa ai bianconeri per tutta la partita anche, e forse soprattutto, dopo l’espulsione di Badelj. Anche per questo c’è un po’ di rammarico per com’è andata a finire la partita perché la Fiorentina ha avuto le sue occasioni anche per pareggiare la gara (e sarebbe stato il risultato più giusto) ma non ha saputo concretizzarle e così siamo a commentare solo un’onorevole sconfitta. Detto questo tanto di cappello comunque ad una squadra ancora in rodaggio e che in un mese di campionato si è evoluta in maniera esponenziale, ora però è vietato fermarsi e con l’Atalanta, altra squadra in salute, c’è da ripetere la prestazione di Torino con un risultato diverso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Quello che a noi ci rovina è sempre questa “speranza” senza costrutto.
    Mi spiego. Partita onorevole? Certo che sì. Al di sopra delle aspettative? Sì. Dunque bene, e bisogna dirlo.
    Ma va anche detto con forza ciò che non va. Anzi di più ciò che non va rispetto a ciò che va, sennò i giocatori capiscono che tanto a Firenze va sempre bene, e dunque…Impariamo almeno questo dai maledetti gobbi, che hanno la mentalità vincente prima ancora di comprare i giocatori. Uno come Sanchez con loro va a pulire gli spogliatoi non fa il giocatore, ecc. Ci si è onorevolmente difesi, ma la qualità non si è vista. Lo vogliamo dire?

  2. Il rammarico di ieri è che Chiesa non abbia vomitato in campo.
    Sarebbe stata la scena migliore mai vista nella partita con i gobbi.
    Peccato per quella pillola!
    Grande Fede comunque! ☺

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*