A testa alta

Ci sono sconfitte e sconfitte e quella contro il Napoli consente alla Fiorentina di uscire dal San Paolo a testa alta e tra gli applausi di tutta Italia per una partita giocata alla grande da parte di tutte le squadre. La scorsa stagione Montella e compagnia subirono una batosta dal Napoli perdendo 3-0: ieri soltanto due errori dei singoli hanno permesso alla banda di Sarri di ottenere tre punti. Paulo Sousa può ritenersi soddisfatto della prestazione dei suoi: la Fiorentina ha giocato a viso aperto ed ha messo più volte in difficoltà la retroguardia partenopea, salvata in due circostanze da Pepe Reina. E qui si torna all’incipit dell’articolo: i viola hanno dimostrato di giocarsela alla pari con la squadra più in forma del momento e comunque è doveroso ricordare che, nonostante la sconfitta, la capolista del campionato è ancora la Fiorentina. Domenica sarà un crocevia importante per la stagione viola: al Franchi arriva la Roma di Garcia, seconda in classifica al pari dell’Inter, e un risultato positivo darebbe ancora più autostima e consapevolezza dei propri mezzi ad un gruppo già molto unito e sicuro di se stesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Una sconfitta è una sconfitta , non esiste bella o brutta.

  2. A TESTA ALTISSIMA!!!!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*