Questo sito contribuisce alla audience di

A Verona che Fiorentina sarà?

Una settimana esatta alla ripartenza del campionato con la Fiorentina che farà visita al Verona, che in due giornate un punto lo ha strappato ma che non naviga certo in acque più tranquille di quelle viola. L’imperativo per la Fiorentina è vincere, fare punti e cancellare quell’orribile zero in classifica. Per farlo Pioli sta pensando alle modifiche da apportare alla sua Fiorentina a partire dalla fascia destra dove si presenta subito il ballottaggio tra Gaspar e Laurini, entrambi al centro sportivo a lavorare sodo. Ma anche davanti qualche dubbio c’è con Thereau in forma che potrebbe spodestare un Benassi per dare supporto a Simeone e agire da seconda punta. Sulle fasce Chiesa e Dias partono senza grandi rivali, almeno per ora, così come in mediana ci sono pochi dubbi. I volti nuovi però si potrebbero vedere tutti in campo anche dal primo minuto, Lo Faso a parte ovviamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

24 commenti

  1. La formazione di francoviola è la migliore, la più logica. Spero che anche Pioli la pensi così.

  2. X stefano se si perde orde di sciacalli si butteranno sulla fiorentina per sbranarla senza pensare che tanti giovani hanno bisogno di tempo per diventade squadra..FORZA VIOLA

  3. xDiego
    Se non si vince o si perde o si pareggia, tranquillo ne guerre ne terremoti

  4. Allora bisogna vincere per forza. Va bene ma se non si dovesse vincere che facciamo?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*