ACCONTENTARE DI FRANCESCO? UNA SOLUZIONE C’E’!

Bernardeschi? E’ uno di quei giocatori che mi sarebbe piaciuto allenare al Sassuolo e ho cercato di portarlo a giocare con me”. Parola di Eusebio Di Francesco che giusto ieri sera ha partecipato alla premiazione al ‘Premio Maestrelli’. Cambiando un po’ l’ordine degli addendi non è detto però che Di Francesco non potrà avere in futuro alle sue dipendenze il giovane attaccante della Fiorentina ed esaudire così questo suo desiderio.

Perché scriviamo così è facile da intuire: perché, che lo si voglia o no, il tecnico neroverde è uno di quelli che potrebbe ricevere in dote l’eredità di Paulo Sousa, destinato, salvo clamorosi scossoni, a lasciare la panchina viola al termine di questa stagione. Di Francesco è in questo senso uno dei candidati principali, uno che mette d’accordo la proprietà e il direttore dell’area tecnica Corvino.

Sussiste però un problema chiamato contratto. E’ quello in essere tra Di Francesco e il Sassuolo, di lunga durata e che prevede la presenza di una clausola rescissoria. Qualora la Fiorentina decidesse di puntare forte su di lui, dovrebbe agire anche a livello diplomatico con il patron degli emiliani Squinzi per far venir meno questo punto del contratto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

22 commenti

  1. Ciao S69, complimenti per la lezione di stile, spiace che ti abbiano infastidito.
    Have a nice day.

  2. Tifolamagliaviola

    Apparte Oronzo Canà, l’unico altro nome serio che ho letto è Marcelino (proposta di Fradaviolo) … meno male che c’è ancora qualcuno che parla di calico …

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*