Achille Serra a FN: “La tifoseria romanista si è calmata e Firenze non ha niente da temere. Salah? Garcia non lo faccia giocare perché non sarebbe utile alla causa”

L’ex prefetto di Firenze e Roma Achille Serra, grandissimo tifoso romanista, ha parlato ampiamente a Fiorentinanews.com a proposito della prossima sfida di campionato tra Fiorentina e Roma in programma domenica alle 18, trattando in particolare della gestione dell’ordine pubblico e dichiarando le sue aspettative per la gara.

Ha un ricordo in particolare da prefetto e da tifoso riguardo la sfida tra Fiorentina e Roma?

Mi ricordo bene di quando ero prefetto a Firenze e feci spostare al lunedì alle ore 15 una partita di campionato che la Roma, della quale sono tifoso sfegatato, doveva giocare al Franchi. Quella gara la vinse la Fiorentina 3-1 e l’anno era il 2001, noi vincemmo lo scudetto. Era previsto l’arrivo di tantissimi supporter giallorossi a Firenze dalla capitale, e non si poteva chiedere alla tifoseria fiorentina se ci fosse la possibilità di avere la Curva Ferrovia per potere ospitare quella avversaria, perché avrebbe concesso soltanto il “Formaggino“. Per evitare incidenti, visto la quantità davvero impressionante di tifosi in arrivo, rinviammo al lunedì, quando infatti l’afflusso allo stadio degli ospiti fu minore e non successe nulla. Il mio parere per questa domenica, fermo restando che prefetto e questore attuali sono certamente all’altezza di gestire la situazione, si basa su quanti tifosi giallorossi possono veramente arrivare a Firenze; se la cifra è ragionevole il settore ospiti può bastare, se sono di più può diventare un problema. Penso e mi auguro che comunque negli anni la tifoseria romanista sia sia calmata rispetto al passato, e che quindi non sia in cerca di scontri ne’ con le forze dell’ordine ne’ con gli avversari. Tutto sommato, visto che il numero dei tifosi ospiti previsto per questa partita sembra aggirarsi sui 3000 ed è quindi piuttosto contenuto, sono molto ottimista per quanto riguarda l’ordine pubblico. Mi pare che circa 2000 entrino nel “Formaggino“, gli altri saranno perciò sparsi per la tribuna. In sostanza, non vedo i pericoli del passato.

Cosa è cambiato a livello di gestione dell’ordine pubblico da un po’ di anni a questa parte per eventi di questo tipo?

Sicuramente adesso c’è molta più attenzione. Raramente all’interno degli stadi ormai ci sono scontri, qualcuno purtroppo talvolta avviene fuori. In questo senso le forze dell’ordine mi pare si stiano muovendo bene in modo saggio sul fatto della prevenzione, ovvero nell’evitare il contatto tra gli ultras. Mi pare che ci stiano riuscendo bene. Collaborando con la Lega Calcio mi sono occupato dello stadio di Firenze proponendo e ottenendo che venissero tolte le barriere; questo sta a significare che la tifoseria viola si è anch’ella placata rispetto agli anni passati quando era molto più accesa, stesso discorso quindi di quella giallorossa.

Che tipo di partita si aspetta domenica ?

Ho visto la Roma a Leverkusen e secondo me ha fatto una partita straordinaria ed eccezionale, la migliore di quest’anno. Poi il rimbambimento finale è un classico delle ultime partite dei giallorossi: è successo a Palermo, e anche con l’Empoli sempre quando stava vincendo. Questo calo nella fase finale non so da dove deriva, se da un fatto psicologico o meno. Se la Roma gioca da Roma penso che abbia grandi possibilità di passare a Firenze. La Fiorentina ha giocato ieri sera, quindi i giallorossi hanno due giorni di vantaggio rispetto ai viola; i gigliati comunque in Europa League ha schierato molte riserve, e quindi domenica, quando cioè la squadra di Sousa sarà in campo al completo, sarà molto difficile per la Roma. Mi auguro comunque da tifoso che la mia squadra non impazzisca nel finale e porti a casa un buon risultato. Aggiungo che mi dispiace quando Fiorentina e Roma si scontrano, perché avendo fatto per tanti anni il prefetto a Firenze e avendo ricevuto l’affetto della sua gente, dopo la Roma per me nel cuore c’è la Fiorentina.

Un giudizio sull’ex di turno Salah?

Stimo molto Salah a livello calcistico, quindi professionale. Penso che Garcia, o almeno me lo auguro, non lo schiererà domenica a Firenze, perché l’attaccante giocherebbe sennò con un certo stress psicologico e quindi non si renderebbe utile come sulla carta potrebbe. Spero davvero che non giochi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. Questo è romanista ma che stia muto

  2. Ma vai a ……… Poero Brutto!

  3. Ma cosa c….o dici ex questore dei miei fondelli. La legge è uguale per tutti se non hai i biglietti NON ENTRI punto, non faccio entrare i tifosi giallorossi in maratona perché se no non so come fare a contenerli. A noi ci controllano i biglietti sul autostrada quando le forze dell ordine ci stoppa o sistematicamente perciò CARO EX QUESTORE fai il pensionato, comprati il giornale la mattina, tifa giallorosso e non ci rompere le scatole perché in Italia di chiacchieroni c’è n è anche troppi. Redazione ma chi andate a intervistare ma per favore…

  4. Buffone parassita….taci che è meglio

  5. Giustamente che ci possiamo aspettare da uno che tifa Roma. ..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*