Adani a FN: “Mammana? Ci credo che Sousa lo voleva, perché è fortissimo. Ma è troppo facile criticare con i soldi degli altri”

Nelle ultime settimane ci sono state delle polemiche sul mercato invernale condotto dalla Fiorentina. Sousa ha lanciato alcune frecciate alla proprietà e i tifosi non sono rimasti soddisfatti dall’operato della dirigenza. Di queste vicende e dell’atteggiamento dell’allenatore lusitano Fiorentinanews.com ne ha parlato con l’ex difensore di Fiorentina ed Inter e ora commentatore Sky, Daniele Adani: “E’ il gioco delle parti, o meglio delle componenti, perché Sousa, tifosi e società fanno parte di uno stesso gruppo. Ogni componente cerca di spingere secondo quelle che sono le richieste e le esigenze. Se il mercato e le idee sono state condivise all’ 80%, come è stato detto (dal d.g viola Rogg nella conferenza di fine mercato, ndr) è una buona cosa, perché non sempre accade. Se poi Sousa, che è un perfezionista, è rimasto scontento per alcuni obiettivi non raggiunti in sede di mercato non lo biasimo ma lo comprendo. In generale, penso che il progetto è molto solido e questi 6-7 mesi lo hanno dimostrato, per cui bisogna cercare di capire le differenze fra le richieste e le possibilità. Il progetto dei Della Valle è talmente positivo che negli ultimi tre anni si è rinnovato ed è migliorato, perciò l’ambiente viola dovrebbe guardare alle tante cose buone raggiunte finora.

Questo clima può condizionare il finale di stagione della Fiorentina?

Lo si vedrà qualora la squadra commettesse dei passi falsi che andranno a toccare gli argomenti su cui si è fatto polemica. A quel punto qualcosa potrebbe vacillare. Credo comunque che una volta che si è chiuso il mercato e c’è un cammino da rispettare, bisogna cercare di raggiungere l’obiettivo. E non ho dubbi che tutti insieme i viola cercheranno di raggiungerlo, per poi rivalutare il tutto una volta finita la stagione, alla prossima sessione di mercato.

Una delle vicende più discusse è stato il caso Mammana: che idea si è fatto su questa trattativa fallita?

Mammana è un ottimo giocatore, uno dei difensori più forti del Sud America e giustamente Sousa lo voleva. La società ci ha provato, per cui non le si possono dare troppe colpe. La Fiorentina lo voleva e non è riuscita a prenderlo per un gioco al rialzo del River Plate, perciò invece di criticare, che è molto facile da fare con i soldi degli altri, bisogna fare un passo indietro e capire che l’unione d’intenti a livello tecnico e la volontà di prenderlo c’erano, ma poi l’aumento della richiesta ha fatto sfumare l’affare e non si può far altro che prenderne atto, invece di far casino anche quando non ce n’è motivo. Rapporti fra River e Fiorentina inevitabilmente compromessi? Nel calcio tutto è il contrario di tutto, non c’è mai niente di compromesso. Per il momento è così, ma magari in futuro si può riaprire un discorso fra le due parti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

29 commenti

  1. Tutti campioni quelli che non arrivano, tutte pippe i nostri. … ma andate a ca?are …

  2. L’ accordo sulla cifra era stato raggiunto, circa nove milioni, poi, il giorno dopo, la richiesta da parte degli argentini, di un 20% su una futura vendita di Mammana…è stato questo che ha fatto saltare il banco.

  3. supercannabilover

    Se non c’è intenzione di spendere inutile trattare acquisti con certe societa’, meglio cercare in serie b o campionati minori

  4. E così per un milione o due in più, che nel calcio sono noccioline, abbiamo rinunciato a un grande giocatore. Ma a giugno possiamo comprare Benualane a 7,5!! Pensa te come sono svegli!!!

  5. Rispondo a Pier….se la fiorentina di oggi e’ più forte perché non abbiamo vinto trofei????? Se mi chiedessero di andare in Champions ma senza vincere trofei ..oppure andare in serie b ma vincendo trofei …io preferirei andare in serie b !!!!!! E’ tanto che non si vince qualcosa…mi manca!!!!!

  6. Claudio da Ferrara

    Disamina perfetta. Non si può aggiungere altro. Complimenti. Spero che i tanti leccavavalle di cui Firenze pullula si sveglino

  7. Eh no con i soldi degli altri, la gente paga per vedere la viola.

  8. qui non si trattava di sforare budget o fare ‘regali alla città o all’allenatore’ ma semplicemente di coltivare per il presente e il futuro una rosa già competitiva ma chiaramente incompleta. era un impegno preso con Sousa e con i tifosi a settembre. sono tornati a casa con qualche milione di utile, meglio così dirà qualcuno, al netto dei giocatori presi infortunati e dei punti persi a gennaio, amen, non muore nessuno…SFV

  9. Ma Adani cosa stai farneticando. Io ti seguo con interesse su sky ma questa volta mi hai meravigliato con le tue affermazioni. Ricorda che esiste un surplus di bilancio che i fratelli vanno sventolando ai 4 venti. I soldi sono fatti per spenderli nei momenti giusti e gennaio era uno di questi. Poi se i giornalisti si divertono a dare le notizie fantasiose è un altro discorso ma risulta che ormai l’accordo era raggiunto ed i fratellini si sono tirati indietro con la solita figura da perracottai.
    L’anno prossimo Mammana lo vedremo nel Napoli o la Roma con buona pace dei nostri avversari e penso anche tua.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*