Questo sito contribuisce alla audience di

Adesso spunta anche la grana Aquilani

AquilaniItaliaCome se non bastasse un avvio maldestro in campionato ed una fase finale di mercato che rischia di complicarsi eccessivamente, lasciando un po’ tutti a metà del guado tra la soddisfazione per la permanenza di Cuadrado e il fastidio di una rosa incompleta, esce fuori ora anche una vera e propria grana relativa ad Alberto Aquilani. Secondo quanto riportato da Alfredo Pedullà sul suo sito alfredopedulla.com infatti, il centrocampista romano sarebbe andato in panchina per scelta “tecnica”. O meglio, dietro alla scelta tecnica ci sono i problemi relativi al rinnovo di contratto, in scadenza il prossimo giugno. Si parla addirittura di strappo con la società viola che non lo considera più incedibile, con gli ultimi giorni di mercato che potrebbero concedere novità anche in merito a lui. Aggiungiamo noi che una cessione di Aquilani sarebbe del tutto fuor di logica, considerata l’estrema necessità che ha la Fiorentina in quel settore del campo.

Foto: Vicario/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

40 commenti

  1. O Alberto…..ora Brillante non è più bono a nulla….un passaggio sbagliato…..è stato l’unico o se ne sono visti altri ? mi pare che anche SAvic e il Pek lo abbiano fatto

  2. L’ho già scritto fino alla noia: chi critica Aquilani mastica un calcio diverso da come lo intendo io. Non mi risulta che voglia aumentare il compenso ma non vederselo spalmare a causa dei quattrini che ci tocca a buttare per gli esuberi che non scaldano nemmeno la panca con le loro remuneratissime chiappe.

  3. Ha ingaggio elevato perché venne a parametro zero.
    Con la sua partenza il livello tecnico si abbasserebbe troppo.
    Per me, oltre ad essere un nazionale ed un campione, sa giocare (specie ‘senza palla’) come pochi.
    Spesso lo trovi nel posto giusto al momento giusto.

  4. Parolo lo scorso campionato ha fatto meglio di lui, ha 2 anni in meno e alla lazio prende il 1,2 milioni contro il suo 1,7.
    Ha 30 anni diversi infortuni alle spalle, il prossimo anno si svincola e non credo ci siano le corse per prenderlo.
    fine.

  5. Max, veramente si vociferava che gli era stato proposto un ingaggio più basso del precedente, spalmato in stile Vargas e non che lui volesse più denaro

  6. Ma chi glielo avrà detto a Pedullà! ma poi poteva Aquilani pretendere di andare in panchina anzichè in campo per via che è in scadenza di contratto? perchè lui è sotto contratto fino a giugno del 2015, o sbaglio, per me è una pedullata.

  7. Aquilani non è un fuoriclasse ma essere superiori a Brillante ci vuole poco,

  8. Petullà sara pure un esperto di calciomercato, ma non di spogliatoio di una squadra e non mi risulta che sia un mago capace di leggere nella mente di Montella. Se il mister dice che l’esclusione di Aquilani è dovuta ai problemi psicofisici avuti in settimana dal giocatore ci dobbiamo fidare. Tutto il resto sono considerazioni non rilevanti e fuorvianti. Aquilani sa cosa deve fare riguardo al suo rinnovo. Se le condizioni della società non gli garbano, vada via. Brillante prima o poi imparerà.

  9. Ma dove la trova una squadra migliore della Fiorentina?

  10. basta con questi giochi al massacro!! quando un giocatore si allena o scende in campo deve solo pensare a giocare e vincere!! non esiste rinunciare a schierare un giocatore solo perché ha il contratto in scadenza!! che discorsi sono!! ci siamo già passati in altri casi, ma vedo che alcuni dirigenti che dovrebbero occuparsi solo di amministrazione continuano a mettere becco in ambiti di cui capiscono poco!! i rinnovi vanno comunque risolti rapidamente!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*