Affetti da pareggite, Sousa deve trovare la cura

L'allenatore Paulo Sousa in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Quattro partite casalinghe ed altrettanti pareggi per la Fiorentina in campionato contro Milan, Atalanta, Crotone e Sampdoria. C’è da dire che, Crotone a parte, i viola hanno incontrato squadre in salute e protagoniste di campionati interessanti (la Samp ne ha persa una delle ultime sei), ma non può essere un alibi o una giustificazione. Sempre dati alla mano la Fiorentina è la squadra che pareggia di più in Serie A e dunque ora tocca a Paulo Sousa trovare la cura, trovare il modo, specialmente in casa, di velocizzare il gioco e concretizzare le occasioni. Forse c’è ancora una condizione fisica precaria ma certamente dalla Fiorentina ci si aspetta un cambio di marcia che però ancora non è arrivato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Speriamo che finisca presto questa farsa, da gennaio abbiamo un punteggio da serie B, nonostante questo la società non interviene, inutile aspettare che il filosofo portoghese si dimetta.

  2. Sousa è da gennaio che non riesce a dare un gioco efficace alla squadra…sono 15 partite del girone di ritorno…tutta estate le abbiamo perse..le prime 9 quest’anno abbiamo giocato bene solo il primo tempo a Cagliari e il primo tempo a Bologna..poi vittoria grazie all’arbitro con Roma e vittoria immeritata con Chievo..quindi sono 10 mesi che si aspetta qualcosa di buono..10 MESI

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*