Questo sito contribuisce alla audience di

Agostinelli a FN: “Fiorentina disorganizzata però mi fido di Pioli. Simeone ottimo acquisto e anche Dias…”

La Fiorentina vista contro l’Inter ha lasciato molti dubbi e per analizzare quei 90 minuti e più in generale lo stato di salute dei viola Fiorentinanews.com ha intervistato Andrea Agostinelli, ex allenatore, che domenica sera per Mediaset ha commentato la partita.

Che impressione le ha fatto la prima Fiorentina della stagione?

“Due facce differenti, nel primo tempo una brutta Fiorentina e impaurita che ha deluso soprattutto come approccio. Nel secondo tempo ha dato l’idea di essere una Fiorentina su cui si può lavorare. Corvino ha trovato dei ragazzi interessanti. Difficile comunque dare un giudizio già ora. L’Inter ha meritato di vincere ma il palo di Veretout poteva rimettere in gioco Fiorentina”.

Questa Fiorentina le ha dato l’impressione di essere una squadra improvvisata?

“Ad inizio gara la Fiorentina non era organizzata come squadra con l’Inter che giocava con troppa facilità. Credo molto nel lavoro che può fare Pioli, dobbiamo dare fiducia a questa Fiorentina. Ci sono giocatori interessanti”.

Quali sono i giocatori che l’hanno impressionata maggiormente?

Eysseric e Veretout mi sono piaciuti e possono essere dei buoni giocatori. Ho dei dubbi su Vitor Hugo che deve imparare cos’è il campionato italiano. Molto interessante invece Dias, è uno con molta qualità, mi ha colpito per quello che ha fatto vedere in campo”.

Secondo lei è stato fatto un mercato all’altezza della situazione?

Simeone l’ho visto molto pericoloso per l’Inter, se avesse più supporto dalla squadra anche dai centrocampisti potrebbe essere ancora più pericoloso. Simeone davvero un ottimo acquisto. Sul mercato in generale dico che dipende tutto dall’obiettivo della società”.

Da allenatore quanto è complicato il lavoro di Pioli che si trova a dover costruire una squadra a stagione già iniziata?

“Questo è il calcio di oggi con il mercato che perdura anche durante la stagione. in ritiro nessuno ha la squadra pronta per poterci lavorare. Gli allenatori hanno più difficoltà e poi cambiare tanto con dei giovani come ha fatto la Fiorentina è molto più complicato proprio perché si ha a che fare con dei ragazzi, seppur interessanti”.

Europa League?

“Se la può lottare con la Lazio. Le prime cinque sono abbastanza sicure come classifica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Pioli e la squadra devono lavorare sodo e i risultati arrivano. Bisogna crederci.

  2. Tutti ad elogiare Gol Dias.
    Io sarei cauto. E’ partito bene, è vero, ma in corso di partita non ha più combinato un gran che, anche perché gli avversari gli hanno preso le misure.

    Prima di trovare un nuovo “fenomeno” , cauti, perché si rischia di fare un bel buco nell’acqua.

    Un ci facciamo prendere da troppa enfasi, piedi per terra e osservare!

  3. Io non sarei così negativo, purtroppo il 3-0 condiziona tutto anche un giudizio su Tagliavento( ti sembra che non abbia condizionato + di tanto il risultato) ma per una squadra nuova prendere un gol su rigore dopo 5 minuti che non hai ancora neanche preso la posizione in campo è deleterio, è vero ci sono stati gli errori individuali di Tomovic e Astori ma non mi pare che D’ambrosio e Miranda hanno fatto meglio forse sono stati più aiutati ( Tagliavento?) e fortunati ( il palo di Verhetout ) Che Icardi che guadagna 5Mln /anno segni il secondo gol ci può stare, piuttosto è l’atteggiamento della squadra più portata ad attaccare che a difendere che mi preoccupa; tuttavia a noi mancavano Badelj, Chiesa e Saponara. Non proprio nessuno

  4. siamo una banda di ragazzi e non resta che sperare che tutto vada per il meglio

  5. io ho visto una fiorentina molto molto confusionaria e che finche loro hanno pigiato noi non ci s’è capito nulla

  6. disorganizzati ci può stare l’importante è che con la sampdoria cambi tutto radicalmente

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*