Agostinelli: “Verrò a vedere Sousa da vicino perché mi incuriosisce e mi piace molto. Non pensavo che Kalinic esplodesse così”

Ex allenatore a giro per l’Italia ed oggi commentatore e direttore tecnico del Potenza, Andrea Agostinelli a Lady Radio parla dei viola: “Kalinic l’avevamo visto l’anno scorso nel Dnipro ma non si poteva pensare che esplodesse così in Italia. A noi allenatore uno che fa gol, dà una mano alla squadra e si muove di continuo è una gioia per gli occhi. E’ una delle sorprese principali del nostro campionato. Comunque vada la partita di stasera tra Inter e Roma, la Fiorentina non deve perdere l’occasione e continuare nel suo corso. Nella corsa allo scudetto vedo Napoli e Roma davanti a tutte, un eventuale rientro della Juventus sarebbe un miracolo impressionante ma la prima che mi viene da affiancare alle prime due è l’Inter, visto che Thohir ha annunciato di voler rinforzare la squadra a gennaio. Sousa? A me piace moltissimo e credo che come aggiornamento personale chiederà di venire a vedere qualche suo allenamento perché mi incuriosisce. Adotta un gioco con palleggio ma meno tiki-taka di Montella ed allo stesso tempo prevede la verticalizzazione. Se un giocatore come Borja Valero lo reinventi anche da mediano, con ottimi risultati, vuol dire che la mano dell’allenatore è importante”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA