Agroppi: “Sousa ha le mani legate, quando le società stilano contratti a lunga scadenza affogano il calcio”

L’ex allenatore della Fiorentina Aldro Agroppi esprime a Radio Blu la sua opinione riguardo ad alcuni temi legati ai viola e non solo: “Bonucci mandato in tribuna dopo la discussione con Allegri? Non capisco a che serve, quando l’hai mandato in tribuna cosa hai ottenuto? Vuoi fare il ganzo? A me succedeva con Passerella, gli davo la multa e basta, senza metterlo fuori rosa. Riguardo a Sousa e il futuro dico che le società quando fanno contratti pluriennali si legano le mani. Io lo dissi anche a Cairo, non si possono fare contratti a lunga scadenza. Il mondo del calcio alla fine affoga andando così. Vedo un mondo alterato, allenatori che prendono 20 milioni di euro all’anno. Certi allenatori quando vincono si fanno sempre vedere, quando perdono si nascondono. Però perdere non è un reato, come successe a Lippi e a Prandelli. E’ un calcio che va rivisto. Voglio bene sia a Fiorentina che a Torino, i granata sono la mia mamma, i viola una zia. Un pronostico? Meglio due feriti che un morto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. “Perdere non è un reato”.
    Ci credo, sennò eri all’ergastolo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*