Alciato: “La gestione arbitrale è stata indecente, ha permesso che picchiassero Kalinic. Berna? Mi stupirei nel non vederlo all’Europeo”

Kalinic Atalanta

Presente a Basilea e testimone dello scempio arbitrale che ha caratterizzato la partita della Fiorentina e di Nikola Kalinic, malmenato dal suo marcatore Suchy. A Radio Bruno Alessandro Alciato torna sul match: “Ho visto molto bene quanto Suchy abbia preso di mira Kalinic, per intimidirlo magari ma solitamente dopo due interventi di quel tipo si prende un cartellino. Cosa che non è successa ieri perché l’arbitro non è stato proprio perfetto per usare un eufemismo. Ha lasciato che Kalinic venisse picchiato per tutta la partita e questo ha rovinato un po’ tutta la partita perché tutte quelle botte sono state brutte da vedere. Era una partita molto bella, con l’unica decisione giusta dell’espulsione di Roncaglia, dopodiché la gestione dei cartellini è stata indecente. L’arbitro l’ha rovinata anche non concedendo il rigore dopo due minuti ed è diventato lui il protagonista numero uno, mentre oggi dovremmo parlare di Bernardeschi o magari di Embolo. Kalinic comunque non mi sembra uno così tendente al mollare per cui non dovrebbe avere problemi. La Fiorentina è stata perfetta finché è rimasta in undici, c’era una squadra sola in campo, grazie ad un’organizzazione perfetta. Bernardeschi? Ogni giorno mi ritrovo a parlarne bene ma mi sorprende sempre. Seguendo la Nazionale mi stupirei di non vederlo all’Europeo perché è veramente bravo e Conte cerca calciatori in grado di ricoprire più ruoli”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA