Alla fiera dell’Est, tra bidoni e affari viola

Torna Pantaleo Corvino e riparte il mercato dell’Est della Fiorentina. Siamo solo a marzo ma i viola hanno già praticamente portato a casa Milenkovic, centrale possente del Partizan di cui si parla un gran bene, ed hanno quasi preso anche l’attaccante classe 2000 Vlahovic, considerato senza troppi problemi il nuovo Ibrahimovic. Ma, come sottolinea la Repubblica questa mattina, sono tanti i Ramadani Boys arrivati a Firenze in questi ultimi, con qualche talento vero, molti presunti in un giro globalizzato di super pacchi che si deve sempre mettere in conto in questo tipo di operazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Wow il nuovo ibra! Ahahah mi fate sbellicare dalle risate… ma secondo me sarà l’ennesima meteora viola che sarà solo un costo, piccolo, ma un altro bidone. Mancette di corvino si soliti amici e in Puglia… grande corvo… hai proprio tanto in comune con i giullari marchigiani

  2. Alla fiera dell’Est i topolini si dovrebbero comprare per “due soldi”. Invece Corvino ha preso Jovetic, Ljajic e Nastasic per venti milioni e almeno questi sono stati venduti bene da Pradè. Ma ora non mi sembra che si parli di due soldi: 5 milioni per Sbilenkovic che non è nessuno e due per Vlahovic, definito il nuovo Ibra solo perchè è alto 190 cm è la puntata al Superenalotto (probabilità minime).

  3. La verità è che se puoi spendere allora fai arrivare Jovetic Liajic e Nastasic ma cosi è troppo facile , il problema per Corvino viene quando non può spendere e infatti flop a iosa .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*