Alla fine toccherà proprio pagarlo!

Sanchez pronto a passare il pallone. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Sanchez pronto a passare il pallone. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Benché avesse alle spalle molte partite con la nazionale colombiana e avesse giocato, sia pure in squadre secondarie, sia in Premier League che nella Liga, non erano in molti a conoscere Carlos Sanchez. Il centrocampista preso dall’Aston Villa ha saputo subito immergersi in questa nuova realtà fiorentina ed è partito a razzo risultando probabilmente come il miglior giocatore in assoluto quanto a rendimento in queste prime sette giornate di campionato. Presenze impreziosite anche da un gol che è valso i tre punti nella partita contro il Chievo alla seconda giornata. Se continuerà di questo passo, il diritto di riscatto che la Fiorentina ha nei suoi confronti si tramuterà presto in obbligo di riscatto, il quale scatterà al raggiungimento del 50% di presenze sulle partite totali dei viola). Tre milioni di euro (più 250 mila per il prestito), questa la cifra che la società dovrà versare per prendere il colombiano, non certo una follia, soprattutto se vediamo in giro i soldi che circolano. In fin dei conti un affare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Sanchez può essere considerato un pessimo o un ottimo acquisto, a seconda dell’utilizzo che ne vogliono fare.Perche’ se hanno in mente di poter sostituire degnamente Badelj con lui,allora è un pessimo acquisto.

  2. Considerazione più che logica ma se il Mister Sousa davvero non troverà rimedi ……. ahi ahi saranno dolori soprattutto per i nostri poveri cuori, a loro rimangono i soldi

  3. Sanchez ha dimostrato di essere molto utile alla squadra.
    Un acquisto davvero indovinato!
    Vale certo la pena riscattarlo.

  4. Sanchez è risultato fino ad ora uno dei meglio perché il resto dei centrocampista i fanno pena e non mi meraviglierei che anche Cristoforo sia migliore degli attuali centrocampisti in rosa .

  5. Vedrete che se continua su questi livelli a fine campionato andrà via per guadagnare qualche soldino in più di quel miserissimo contratto che gli proporrà gnignini

  6. Una considerazione.Se questo giocatore al momento risulta determinante ai fini dell’economia della squadra,cosa sarebbe successo se non fosse arrivato?ma gli altri sono alla canna del gas? se questo giocatore non ha mai fatto parte di un grosso club(l’ultimo e’ addirittura retrocesso) ma risulta quasi sempre il migliore in campo,vuol dire che il resto della squadra e’ veramente modesto oppure e’ un momento negativo: se e’ veritiera quest’ultima ipotesi,c’e’ da preoccuparsi veramente perche’ e’ una situazione che si sta perpetuando dalla meta’ del campionato scoso e non si vede la soluzione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*