Questo sito contribuisce alla audience di

Alla ricerca della Fiorentina

Mario Gomez, lo ha ammesso in conferenza stampa, deve ritrovare gli automatismi con la squadra perché alla fine ha disputato veramente poche gare prima di infortunarsi, e proprio contro il Genoa, la sua miglior partita con la Fiorentina, cominciava a capire i movimenti che voleva Montella. Ora per lui il percorso è ricominciato da zero ma anche per il resto della squadra che deve ricominciare a ricordarsi che là davanti c’è uno (Gomez o Matri che sia) che in area di rigore e sulle palle alte sa dire la sua. Il tedesco dunque è alla ricerca della “sua” Fiorentina e viceversa, la squadra è alla ricerca del suo bomber.

© RIPRODUZIONE RISERVATA