Questo sito contribuisce alla audience di

Alla ricerca della redenzione

Tello contrastato da Peres. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Cristian Tello doveva rappresentare l’arma in più per la Fiorentina di Paulo Sousa, sia a gennaio che in estate: il talento spagnolo è arrivato a Firenze nello scorso gennaio dopo una lunga trattativa, richiesto dal tecnico portoghese per continuare la corsa al terzo posto. Quindici partite in cui l’ex Barcellona segna due gol e serve cinque assist, alternando buone e cattive prestazioni: il primo tempo contro il Napoli è stata probabilmente la gara in cui abbiamo visto la versione migliore dello spagnolo. A fine campionato il ritorno al Barcellona, prima della seconda e ancor più lunga trattativa per il suo ritorno a Firenze che va in porto solo a metà agosto. Tanto rumore per nulla, tant’è che le prestazioni di Tello sono fin da subito insufficienti e lo spagnolo diventa dopo poche partite il bersaglio dei fischi dei tifosi gigliati: ad appesantire il carico arriva la notizia di una clausola che “obbligherebbe” la Fiorentina a farlo giocare per non pagare una sorta di penale al Barcellona. Nelle ultime partite però, Tello viene impiegato meno in favore dell’emergente Chiesa, una scelta ritenuta corretta e apprezzata dal pubblico viola. Il 2017 per lo spagnolo dovrà essere l’anno della redenzione e del riscatto: il suo futuro è ancora avvolto nel mistero e con prestazioni del genere sarebbero veramente poche le squadre che in estate busseranno alla porta dei blaugrana per lui. A meno che, ipotesi al momento poco realistica, la Fiorentina decidesse di riscattarlo e di acquistare il suo cartellino. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Buon anno a tutti i VIOLA! Tello mi e’ piaciuto nelle prime partite, appena arrivato a Firenze. Qualche buon numero lo possiede a poi ….. Si fa trovare distratto, sbaglia appoggi banali … Penso che abbia avuto gia’ troppe opportunita’ (che ci son costate tanto), gratis puo’ anche restare, come riserva!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*