Allenatori a confronto, Sarri batte Sousa. Anche Prandelli con il tecnico del Napoli

Sousa Milan 4

La classifica ad oggi recita così: Fiorentina; Inter; Roma; Napoli. Il Corriere dello Sport-Stadio ha voluto mettere a confronto i quattro allenatori in questione: Sousa, Mancini, Garcia, Sarri per capire dalle parole degli addetti ai lavori (allenatori che hanno lavorato sia in Italia che all’estero) chi di questi abbia avuto un impatto più dirompente degli altri. A conti fatti la vera sfida è stata tra Sarri e Sousa con il primo che si è imposto 15-12 e si è portato a casa voti importanti come quello di Prandelli: “Ad oggi dico Sarri che sta riproponendo a Napoli quanto fatto vedere a Empoli”, o Donadoni: “E’ Sarri ad aver fatto vedere le cose migliori”. Mentre a votare Sousa ci hanno pensato allenatori come Ventura del Torino: “Perché la Fiorentina gioca in maniera diversa ed ha compiuto questo processo in pochissimo tempo”, o Cosmi: “Colpisce la velocità con cui ha trasferito il suo credo nell’impianto di gioco e la squadra lo ha recepito”. Dunque a conti fatti i pareri pro Sarri sono di più ma questo sarà un testa a testa che ci terrà compagnia per tanti mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. X mauriziodoc: Va anche detto che gli uomini migliori che aveva Montella e che non ha Sousa, sono Aquilani, il Pek, Gomez, Vargas e qualche altro spesso fermi ai box o che non reggevano 1 partita ogni 3 o 4 giorni. Poi c’erano Savic (sostituito benissimo da Astori) e Joaquin che a 34 anni avrebbe forse avuto problemi a garantire il max del rendimento x l’intera stagione.
    Sousa ha Kailinic, Berna (l’anno scorso infortunato) e gente valorizzata da Montella come Badelj, Babacar e Ilicic.

  2. Sarri ha trovato una squadra già plasmata e molto più forte (sulla carta) della Fiorentina dello scorso campionato. A differenza dell’ex empolese Sousa sta strabiliando anche i più scettici.Ha trovato una squadra privata degli uomini migliori,ha fatto con quel che aveva e sta dando ottimi risultati,e da questo punto di vista Sarri è partito avvantaggiato.Sousa vincente alla grande. Prandelli,il solito menagramo non credibile,troppo banderuola,fine ingloriosa,raccoglie ciò che ha seminato

  3. Segue. .. Mentre Baba è rimasto a Firenze grazie all’impuntatura di Montella, perchè la società era tentata di cederlo per 5 mln o in Germania o all’Udinese nell’affare Cuadrado.
    Ragazzi diamo a Cesare ciò che è di Cesare, Montella ha fatto molte cose buone e anche se a volte ci ha fatto incavolare e anch’io l’ho spesso contestato è giusto riconoscere anche i suoi meriti.

  4. Se si vuol premiare il bel gioco sono lì, ma considerando tutto vince Sousa.
    Sarri è passato da una provinciale a una big, passaggio difficile che rischia di bruciare un allenatore, ma Sarri cmq ha trovato una squadra forte e già quasi fatta e al completo.
    Sousa ha dovuto inventarsi la difesa rinunciare a Savic e valorizzare i vari Vecino, Roncaglia, Rebic ecc scartati da Montella. Ilicic, Alonso e Badelj invece li aveva già valorizzati Montella, Berna l’anno scorso fu out x l’infortunio…

  5. Il termine di paragone più importante è che mentre Sarri ha trovato una squadra già formata al 90% con un organico, sulla carta, molto più forte della nostra; invece Sousa ha preso in mano una squadra indebolita dalle partenze di Savic, Salah, Joaquim, Pizarro, Aquilani…….., ha recuperato dei giocatori quali Ilicic, Alonso, Badeli; ha dato fiducia ai giovani Berna, Rebic, Baba e ha portato a Firenze un centravanti con i fiocchi. Primo Sousa e secondo Sarri!!!!!

  6. Come al solito Prandelli conferma il suo modo essere. Ci ha bombardato x giorni con gli elogi alla Fiorentina ed al suo allenatore per poi alla prima occasione contraddirsi. Ha sempre avuto due facce.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*