Alonso ed il rischio di “Netizzazione” dietro l’angolo

Alonso e Widmer si contendono la palla. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Alonso e Widmer si contendono la palla. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Ad un anno di distanza da una vicenda a dir poco spiacevole, quella di Neto, il rischio di una ripetizione con Marcos Alonso è purtroppo dietro l’angolo. La Fiorentina non è ancora riuscita a far rinnovare il contratto al suo esterno mancino, classe ’90, che andrà a scadenza nel prossimo giugno. Si sa però che da febbraio l’ex madridista potrebbe firmare con qualsiasi altro club, liberandosi a parametro zero, ed è chiaro che i tentennamenti fanno presupporre che su di lui ci sia più di qualche interesse. A gennaio 2015 la grana Neto scoppiò con il comunicato della Fiorentina, in cui si annunciava che il brasiliano non avrebbe rinnovato il contratto. Da lì subentrò subito Tatarusanu, prima che il numero uno venisse richiamato per i problemi fisici del rumeno. In questo caso l’avvicendamento con il suo dirimpettaio Pasqual sarebbe un po’ più complicata, visto che sulla fascia è impossibile pensare ad un unico calciatore impiegabile. E da qui poi sorgerebbero inevitabilmente anche tutta una serie di considerazioni sul mercato, che sarebbe sicuramente il caso di evitare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA