Alonso: “Presto arriverà la firma sul rinnovo, la Fiorentina viene prima di tutto. Joaquin mi manca tanto ma…”

Alonso Milan

Alonso Milan

A Radio Blu, Marcos Alonso parla anche del suo rinnovo di contratto imminente: “Ho avuto un paio di incontri dopo l’estate e siamo vicini. Ancora non è arrivata la firma ma penso che manchi poco, tra poco arriverà. Io sono molto contento e ho la testa al 100% a Firenze, voglio continuare su questo ritmo e non penso ad altre cose. Io son un giocatore che dà il 100% per la squadra, anche a Bolton sono andato via a parametro zero e finché non è finita la stagione non ho parlato con nessuna altra squadra, finché . Ora mi manca quest’anno di contratto ma l’unica cosa a cui penso è la partita di giovedì non ad altre offerte. Antepongo la Fiorentina a qualsiasi altro discorso. Se potevo lasciare Firenze in estate? No, anzi prima dell’estate parlavamo già del rinnovo, pi con il cambio di allenatore abbiamo rallentato un po’ i discorsi. Ma il mio desiderio era solo di ripartire per Moena e per il ritiro. Nazionale? Da bambino era il mio sogno ma non è che mi fa perdere la testa, se poi arriva sarà un bel premio per il mio lavoro. Non ci penso troppo però. Estate di cambiamenti? E’ sempre stato così, anche l’anno che sono arrivato e l’anno prima. Penso che sia importante formare un bel gruppo per far arrivare bene tutti i nuovi, che così non hanno bisogno di tanto tempo per adattarsi alla squadra ed al metodo. Essendo noi un bel gruppo è più facile lavorare, pur ripartendo con tanti principi nuovi. L’intensità nel lavoro è uno di questi principi. Moduli diversi? E’ difficile anche per noi, cambia sempre qualcosa. Noi cerchiamo di indovinare l’undici ogni settimana ma è quasi impossibile. Questo vuol dire che siamo sempre con la testa al 100%. Quanto manca Joaquin? Tanto, io passavo tanto tempo con lui, venivamo sempre insieme al al centro sportivo. Ridevamo tanto con lui, per cui ci manca tanto. Ma ha preso questa decisione ed è contento e tutti qui siamo felici per lui anche se lo avremmo voluto con noi. Atteggiamento eccessivo? A me dispiace per come è andato via, capisco anche i tifosi. E’ dura perdere un giocatore così ma doveva pensare al suo futuro. A 34 anni gli hanno offerto un contratto di 3 anni, aveva tante ragioni per andarsene, poi la famiglia è un grande valore per lui e lì l’ha ritrovata”.

Foto: Paolucci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. dall’ultimo anno ad oggi salto di qualità a livello europeo e forse mondiale, grande Marcos! sarebbe un sogno tenerlo in squadra, ci vorrà come minimo la champions a fine anno, non sarà facile…
    FV

  2. supercannabilover

    La prossima plusvalenza e soldi in tasca ai DV

  3. Non bellissimo da vedere, ma atleticamente e tecnicamente è migliorato veramente tanto, ed ha anche una bella castagna.

  4. Sei un grande Marcos e sicuramente andrai in nazionale perchè sono pochi anche in Spagna gli esterni come te che sanno fare entrambe le fasi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*