Altro che difesa, adesso l’SOS riguarda la fascia destra

Blaszzykowski in azione. Foto: LF/Fiorentinanews.com
Blaszzykowski in azione. Foto: LF/Fiorentinanews.com

All’inizio dell’anno tutti erano pronti a scommettere che prima o poi, vista la coperta corta, sarebbe arrivato il momento dell’emergenza in difesa. La Fiorentina ha stupito tutti anche in questo senso perchè la retroguardia viola ha finora retto più che bene rivelandosi solida e affidabile. I veri problemi di organico semmai stanno arrivando sulla fascia destra dove, complici il ko di Kuba e un Gilberto ancora in fase di recupero, la rosa è attualmente scoperta. Per quanto riguarda le partite da qui fino alla prossima sosta è probabile che Sousa decida di schierare in quella zona del campo Bernardeschi, che dall’inizio dell’anno ha giocato in quasi tutte le posizioni (l’alternativa è Rebic). A gennaio invece si vedrà. Dopo aver capito come starà Kuba i viola potrebbero, chissà, decidere di intervenire sul mercato anche per sanare questa falla di formazione e consegnare a Sousa una squadra ancor più completa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Il problema è Francoviola e Kekkoviola sono giocatori adattati ha quel ruolo non giocatori di ruolo che poi l’ho facciano egregiamente non ne discuto ma se a gennaio arrivasse un giocatore specifico di quel ruolo sarebbe meglio.
    Per inciso Gilberto non è pronto per il nostro campionato io l’ho manderei in prestito.

  2. Mbah…io vedo che sulla destra quelli piú bravi a saltare l’uomo siano bernardeschi e rebic quindi non vedo tutta questa emergenza

  3. Il migliore che abbiamo in quel ruolo, compreso anche Kuba, è Bernardeschi, quindi basta parlare di emergenza! Rebic e Gilberto sono valide alternative. Finiamola di piangerci addosso, quattro giocatori per un ruolo mi sembrano abbastanza. Sono altri i ruoli carenti, suvvia!

  4. Fabio Bianchini

    A destra c’è anche Rebic che come Bernardeschi si è adattato abbastanza bene al ruolo.
    Non è che che si possano avere quattro/cinque alternative per ruolo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*