Altro che distacco intorno alla Fiorentina…

FiesoleFiorentinaGenoa

Distacco intorno alla Fiorentina? Non proprio. La Nazione questa mattina sottolinea come la risposta dei tifosi viola sia stata più che buona nelle prime uscite interne della squadra. Contro Milan e Genoa la gente allo stadio c’era. Gli abbonati, sia pur in calo, sono pur sempre oltre quota ventimila e alla fine anche con il Basilea ci dovrebbe essere una buona risposta della gente. Importante in questo senso potrebbe essere stato davvero il ruolo di Paulo Sousa, che ha saputo conquistarsi le simpatie di gran parte dei sostenitori gigliati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. I Della Valle, e ora ci metterei anche Andrea, sono abbastanza permalosi e non conoscono ancora bene il carattere polemico dei fiorentini. Tutti i Tifoso ovviamente pretendono il meglio e in tutte le piazze la proprietà viene contestata. In fin dei conti la squadra ha negli ultimi anni ottenuto dei buoni risultati. La Proprietà però deve capire che il tifoso non è un fesso da prendere anche per il …. Questa storia inizia con Berbatov e passa per Salah e finisce con Milinkovic. Forza Viola

  2. onora il padre

    Firenze ha riempito il Franchi anche in C2. Qualcuno di voi c’era contro il Savona per la promozione? Bene, eravamo in 40.000, pensa un po’. Sousa poi sta facendo un lavoro di ricucitura eccezionale, dopo gli strappi dello scienziato di Pomigliano d’Arco!

  3. Noi ci saremo sempre.

  4. Caro Franco48, non sono d’accordo con te. I giocatori che abbiamo ora sono quelli che vanno sostenuti perchè hanno addosso la maglia della Fiorentina e, finchè la onoreranno, pur nei loro limiti, non potranno essere contestati o accusati di nulla ma solo sostenuti. Questo non significa che siano i migliori giocatori che si sperava o che siano il non plus ultra dei rispettivi ruoli. Guarda Gomez, l’abbiamo sempre sostenuto, all’inizio osannato ed alla fine sostenuto anche se abbiamo visto che non era quello che si sperava. Che poi diversi di noi ( io compreso) contestino alla Società tutta una serie di argomentazioni, una della quali è anche l’acquisto di ottimi giocatori in ogni ruolo per PROVARE MEGLIO a vincere, non significa che non sosterremo i vari Verdù o Baez o chiunque altro dimostri di dare anima e corpo per la maglia. Ovviamente questo vale anche per Sousa, anche se farà, e li farà come tutti gli umani, degli sbagli.

  5. X Bibi contestare la società significa anche contestare i giocatori che attualmente fanno parte de gruppo. Chi contesta non lo fa per la scarsa comunicazione come dicono i giornalisti fiorentini, della quale se ne fregano, ma per un mercato ritenuto insufficiente dai rancorosi, quindi la contestazione va a colpire proprio la squadra. Le tre situazioni (Montella, Salah, Milinkovis-S) messe sotto accusa dalla tifoseria, imbeccata ad hoc dai media toscani per altri fini, sono tre cose diverse l’ una dall’ altra, e la società è una vittima di queste situazioni.

  6. E considerate anche il fatto che sabato fino al fischio finale non è uscito nessuno. Tutti uniti a incitare la viola.

  7. mauro d.o.c.g.

    Le critiche se costruttive vanno sempre bene, creano le condizioni di stimolo per operare sempre meglio e sono quindi positive……..quelle che si leggono su questo sito, il più delle volte vanno oltre “ogni aspettativa” quasi fosse una guerra alla propripetà. non a caso prima della partita in casa con il Milan, si è parlato a livello giornalistico di una sorta di tregua. Ma se la squadra fa il suo dovere, i risultati sono al momento soddisfacenti, ma perchè si deve fare la guerra alla società?

  8. Forse nessuno capisce che muovere delle critiche alla Società e alla proprietà NON VUOL DIRE non appoggiare la squadra ! Se è la maglia che conta, al di là di tutto e tutti, finchè i giocatori e l’allenatore la onoreranno saranno sempre appoggiati da tutti. E, ad oggi, non vedo il motivo per non incoraggiare la squadra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*