Altro sospiro di sollievo per Zarate, niente risarcimento alla Lazio: “Il tempo mi ha dato ragione!”

Zarate guarda la partita dalla panchina. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

I problemi di salute della moglie in via di risoluzione non rappresentano l’unica notizia positiva per Mauro Zarate, che oggi ha appreso anche il verdetto dell’Arbitrato del Tribunale dello Sport, che ha scagionato l’argentino ed il Velez, messi nel mirino dalla Lazio con la richiesta di risarcimento da sei milioni avanzata da Lotito. Zarate però si è appellato ad un successivo grado di giudizio, ottenendo l’annullamento della penale da pagare, dovuta inizialmente al suo svincolo dal contratto con i biancocelesti. Questo il commento dell’attaccante viola su Twitter: “Oggi finalmente, dopo molta attesa, il TAS ha deciso a mio favore! Posso solo dire che mi sarebbe piaciuto che le cose fossero finite in modo diverso con la Lazio, un club che mi ha dato tanto ed al quale ho dato tanto… una maglia che sono sempre stato orgoglioso di indossare, una città e una tifoseria che non avrei mai pensato di amare come sto continuando a fare anche oggi… Grazie a tutti coloro che hanno creduto alle mie parole e nel mio professionalismo, aldilà di tutte le diffamazioni che ho ricevuto durante tutto questo tempo, sono stati anni di sofferenza e anche se avrei desiderato un finale diverso delle cose, sono felice perché il tempo mi ha dato ragione e ora si conosce tutta la verità, quella verità che per rispetto al club ed al popolo laziale non ho mai raccontato e neanche ho risposto a tutte le aggressioni che ho ricevuto in tutto questo tempo!”.

messaggio-zarate

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*