“Alzati, vu’ cumprà” e fu così che Grassi prese dieci giornate di squalifica…

Marzo 2014. A quel periodo risale una curiosità riguardante Alberto Grassi, uno degli obiettivi principali di mercato della Fiorentina, ripescata da Fiorentinanews.com. “Alzati, vu’ cumprà”, fu quella semplice quanto dispregiativa frase, rivolta ad un giocatore di colore del Verona, che fece scattare una squalifica di dieci giornate all’indirizzo del centrocampista dell’Atalanta, che all’epoca giocava in Primavera. “La frase è stata pronunciata in risposta a una provocazione verbale, ma era assolutamente priva di cattiveria e tantomeno aveva un intento razzista”. Così cercò di giustificarlo, Mino Favini, responsabile delle giovanili dell’Atalanta, ma fu un tentativo vano, anche perché era chiaro il significato che stava dietro ad un’affermazione del genere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Quanto falso buonismo!

  2. non ci trovo, niente di strano, sono frasi che si dicono, e che diciamo tutti, BASTA CON IL FALSO BUONISSMO, IL 70% DEGLI ITALIANI SI è ROTTO IL ….. DI TUTTI QUESTI CHE SONO IN ITALIA AL QUALE IL GOVERNO PAGA PURE LE CASE E ALTRO…LEVANDO SOLDI AI PENSIONATI ITALIA, CHE HANNO PAGATO LE TASE QUANDO LAVORAVANO!!!
    BASTA ESSERE IPOCRITI E FALSO BUONISMO DEMODE!!!!
    NON SIAMO PIU NEGLI ANNI 80!!!!

  3. La sua squadra del cuore allora è la Lazio!

  4. X marco roma: Che tu non lo prenderesti perché x te è mejo Capezzi ce po sta, ma che non è da prendere perché ha pronunciato quella frase, ma famme er piacere!!!

  5. Pinarcampoverde

    Quante polemiche, chissa’ cosa dovrebbero dire i tanti Italiani onesti in giro per il mondo ai quali spesso viene ricordato di essere “mafioso”.

  6. Quanto falso buonismo!!!… Magari gli hanno offeso la mamma tutta la partita…basta!!!…

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*