Alzi la voce nello spogliatoio? E Sousa ti mette fuori

Astori esce dalla difesa a testa alta. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Astori esce dalla difesa a testa alta. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Davide Astori è uno dei pochi che può candidarsi ad essere definito leader nello spogliatoio. Non è un caso che Manuel Pasqual lo abbia ‘insignito’ di tale titolo dopo aver lasciato la Fiorentina. Ed è anche uno dei pochi ad alzare la voce quando le cose non vanno bene, anche se è una pratica non molto gradita all’allenatore Paulo Sousa. La Repubblica ritorna sulla partita con l’Empoli della scorsa stagione, quando nello spogliatoio Astori si è permesso di alzare la voce con i compagni. Una cosa del tipo: tiriamo fuori quelle cose lì. Il tecnico, scrive il giornale, non ha gradito: non sempre chi ha personalità ama la concorrenza, anche se Astori aveva fatto quello che qualsiasi calciatore dovrebbe fare quando il clima si fa pesante e pigramente arrendevole. Beh, lui ha incassato la reazione del suo allenatore, che lo ha tenuto fuori nella trasferta di Udine, dopo che aveva scontato la squalifica in casa col Sassuolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Sousa dato che non ama gente con gli attributi, la alzi lui la voce visto che deve essere il leader. Comunque tutti i giocatori devono fare come fece astori dopo empoli, se qualcosa non va, per migliorare bisogna dirsele in faccia.

  2. antonio scozzi

    Che schifo di allenatore che abbiamo. E la società?

  3. Fracazzo da Velletri

    Lo dico da sempre ,se quello spogliatoio potesse parlare !!!!!non ricordo nella storia viola dal 57 in poi un trittico di allenatori permalosi come gli ultimi 3!!!!gli ultimi due anche con poca voglia di lavorare!

  4. Sousa mette le …. con chi è sotto di lui e espone come qualsiasi giocatore le sue ragioni e le rattripisce quando i DV da gennaio scorso gli fanno una campagna acquisti di ….
    È un burattino che fomentato dai DV ha fatto il duro con Guerini allo scopo di sfinirlo psicologicamente …Obiettivo ,come si è rivelato, è stato quello di far entrare al suo posto Giancarlo Antognoni a fine anno… Il bel Antonio uomo simbolo da sempre per la Fiorentina ,trascurato da oltre 15 anni dai ciabattini, mai come adesso gli serve da parafulmine ( vista la loro sempre più crescente impopolarità)… Sousa un burattino Incompetente senza …..

  5. DOPO DIECI MESI (10) DI NULLA , SI PUO CAMBIARE IL TECNICO ( PAROLONE ) ,PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI ???????????????????????

    SCUSATEMI MA GURDARE LA VIOLA ADESSO E’ VERAMENTE UNA TORTURA

    SOLO PER LA MAGLIA!!!!!!!!!!!

  6. Giorgio Perozzi

    Premesso che questi “racconti” sono credibili fino a prova contraria, che il “tennico” portoghese sia fuori luogo e totalmente in balia delle onde, è ormai noto. La media dei punti è preoccupante e come ho detto e ripetuto alla noia, questa squadra non è costruita per fare punti ad ogni costo nelle ultime 5/6 partite del campionato. Cambiare immediatamente manico per non pentirsene in futuro. SFV!!!

  7. Tifolamagliaviola

    E che sia Astori il leader è tutto dire ….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*