Questo sito contribuisce alla audience di

Ambrosini: “E’ bello farsi coinvolgere dall’entusiasmo di Firenze. Il Gomez di ora non può essere quello vero ma non temete…”

AmbrosiniPacosA due giorni dalla fondamentale partita di ritorno contro la Juventus si è presentato in sala stampa il centrocampista Massimo Ambrosini: “L’emozione di giocare una partita del genere è sempre tanta, anche se in passato mi può essere successo. Io la sto vivendo intensamente perché è una realtà molto coinvolgente ed è bello farsi trascinare in un clima importante, contagioso e molto appagante. Nello spogliatoio c’è tanta volgia di giocarla questa partita, adesso mancano ancora due giorni ed il clima è tranquillo. Il fatto di arrivarci il più tranquilli possibile penso possa essere un vantaggio perché a livello di impegno la partita si prepara da sola. Differenze dalla Juventus? C’è differenza perché la Juve è costruita per stare ad alti livelli in goni competizione, sia a livello strutturale che nei singoli giocatori. La Fiorentina è una squadar che ha un obiettivo importante cheè giocare bene, vincere e tagliare obiettivi importanti. A livello di rosa la Juventus non può non essere considerata la migliore. Gomez vero? Secondo me no, nel senso che non può essere così essendo stato fermo così tanto. Indubbiamente sta crescendo e le prestazioni, condite dai gol, lo testimoniano. Lo avevamo vito in ritiro quasi al top della forma per cui sicuramente migliorerà ancora”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*