Amoruso: “A Della Valle contesto il non aver detto che non c’erano soldi per il mercato. Con Sousa può succedere di tutto, anche un divorzio immediato”

Amoruso

L’ex difensore e capo degli osservatori della Fiorentina, Lorenzo Amoruso, analizzando le vicende attuali della formazione viola ha detto a Radio Blu: “Quello che contesto a Della Valle è il fatto che non abbia detto che non c’erano soldi a disposizione per gli ultimi mercati e abbia utilizzato invece parole di circostanza, vedendo ritornare indietro un boomerang molto più pesante ed affilato di quello che aveva lanciato”. E poi: “Conoscendo Sousa credo che possa succedere di tutto, anche che si arrivi ad un divorzio immediato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Senti Stefano, quello che dici può essere anche vero xò …. abbi tanta pazienza, dichiari che hai un progetto per vincere e poi dici che nelle casse viola non c’è liquidità? allora le cose sono 2:
    – o ci prendi tutti per il culo
    – o sei un cerebroleso che non sai quello che dici
    Nel calcio per vincere non c’è bisogno di spendere e spandere come ha fatto l’inter o il milan, ma cristo santo se tutti gli anni vendi i tuoi pezzi pregiati e non acquisti nessuno alla sua altezza allora fai ridere e basta (incassi 15 da un giocatore? almeno riinvesti in un altro 5 che può essere un futuro campione).
    Bastava spendere 5 milioni e prendevi CIGARINI (sarà meglio di costa sicuro), con altri 4 ci prendevi demaio (scarsissimo anche questo ma meglio di quel cerebroleso di Benalouane sarà)
    Diciamo la verità quindi, LA SOCIETA’ FIORENTINA NON HA UN PROGETTO DI VITTORIA, ha un progetto di INVESTIRE 0 ed arrivare il più in alto possibile in modo da valorizzare i nostri giocatori e poi venderli.
    SIAMO ONESTI E CHIARI e sono convinto che i Fiorentini non avranno MAI il dubbio se venire o no allo stadio. Però essere presi per il culo così credo non vada bene a tanti.

  2. Anche lui improvvisamente ha cominciato a dare contro alla Società! Forse.perché non collabora più con la Fiorentina! Ma come sono tutti bravi a criticare seduti in poltrona!

  3. Si AMORUSO,in un’altra società sarebbe dovuto succedere quel che hai detto. Ma a Firenze è impossibile. C’è una pletora di tifosi che,nonostante i fatti,insistono che i DV guadagnano soldi e si intascano denaro con la Fiorentina,come cappero farebbe ADV a dire che per il mercato di gennaio le casse societarie erano a secco? Nonostante sia dimostrato in modo palese che anche cedendo ogni anno un giocatore valido,il fatturato e gli incassi totali non arrivano mai a passare i 100 milioni annui,e le spese (tra iscrizioni,trasferte,ingaggi giocatori,settore giovanile,stipendi allenatore e collaboratori vari nonché le tasse da elargire allo stato),superino tranquillamente i 110 milioni annui,molti insistono con la novella che i DV si mettono in tasca soldi della società Viola. Quindi rispondo no,ADV non poteva dire che le casse sociali erano quasi vuote e che lui già staccava assegni per ripianare il deficit,tanto non gli avrebbero creduto. Io aspetto solamente che i DV vendano a qualcun altro cosicché,almeno che il compratore non sia un petroliere(cosa di cui dubito fortemente),per me sarà comunque un successo. Se le cose miglioreranno e la Viola otterrà risultati superiori agli attuali,sarò strafelice e me la godrò,se invece(come purtroppo mi immagino io)arriverà un imprenditore italiano di più basso livello finanziario dei DV (quasi tutti) e poi i Tino Costa e i Benalouane non saranno più delle riserve ma i top player che arriveranno,sarò triste ma mi godrò lo stesso le figur di cacca di chi scrive da anni che col fair play finanziario basta anche un poveraccio per gestire una squadra di calcio. Salutoni

  4. Se divorzio deve essere, meglio evitare tira e molla come lo scorso anno.
    Mi auguro comunque che si chiariscano nel bene o nel male, subito.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*