Questo sito contribuisce alla audience di

Amoruso: “Basanta non cambia la squadra ma sta migliorando tanto. Ho un timore su Gomez”

Le prestazioni in crescita di José Basanta hanno scaturito reazioni positive anche nell’ex difensore viola Lorenzo Amoruso, che a Lady Radio ha parlato dell’argentino e non solo: “Basanta secondo me è un giocatore discreto, se mi chiedete se possa a cambiare le sorti di una difesa ballerina avevo risposto che con lui non avremmo risolto i problemi. Ogni tanto qualche errore l’ha fatto, a Cagliari per esempio. I sudamericani comunque, gli argentini in particolare, hanno questo atteggiamento molto aggressivo e spesso questo loro approccio li porta a sbagliare gli anticipi. Sia lui che Gonzalo hanno questo piccolo difetto e devono capire che, quando un avversario è difficile da marcare, devono limitarsi a controllarlo da dietro e fargli scaricare la palla. Detto questo Basanta sta sicuramente migliorando, sta capendo come districarsi nel campionato italiano. Credo che la grossa mano la stia però dando il centrocampo, che è salito molto di condizione, nonostante non abbia nessuno in grado di svolgere realmente il ruolo di mediano. In particolare Mati Fernandez, che ieri con un ottimo filtro ha interrotto spesso le linee di passaggio della Juventus. Ieri Montella mi ha un po’ sconvolto perché mi ha parlato di una squadra che nella sosta si è riposata, mentre in precedenza aveva affermato di aver lavorato tanto. Dopo la sosta la squadra è apparsa più pimpante, perché la condizione si recupera non solo con il riposo ma anche con il cambio nel metodo di lavoro. La prova di Gomez? Gli do 5, non tanto per la prestazione, perché mi aspettavo che potesse mollare un attimo. Quello che mi ha lasciato un po’ perplesso è che ieri, quando Mati Fernandez gli ha dato la palla su cui poi è arrivato in ritardo, non ha tentato il colpo in allungo. Non vorrei che l’infortunio dello scorso anno con il Cagliari lo avesse condizionato, anche perché ieri, nonostante la stanchezza, mi è sembrato un po’ timoroso”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Patrizia, non devi essere innamorata di Gomez ma della Fiorentina. Ognuno ha i propri gusti.

  2. Ma, luna, cosa dici. Gomez ha avuto tre palloni puliti per poter far qualcosadi buomo. È un pezzo di legno, come fate a non vederlo. Si aspetta, oggi, domani, una settimana, un mese. Quel giorno non arriverà mai, non ha un fisico elastico per fare il calciatore. A limite può stazionarie in area aspettando qualche pallone buono. Ma quei tempi son finiti.

  3. Gomez non deve avere paura, perché sennò non ci siamo!! la difesa abbastanza bene, il centrocampo ha avuto anche momenti non buoni!! ci è mancato poi l’ultimo passaggio e abbiamo scelto sempre soluzioni offensive sbagliate!! e poi troppi i retropassaggi al portiere!! montella non mi è piaciuto per niente, nel calcio bisogna puntare a vincere e non a pareggiare!! i cambi sono stati tardivi ed errati!! Gomez andava tolto prima era stanco!! montella poi deve capire che si corre se ci si allena!!!

  4. Come si fa a dare certe colpe a Gomez quando ieri la Fiorentina non ha sviluppato molto poco il gioco di attacco? Aspettiamo prima di crocifiggerlo!!!!

  5. Max 77…Ha ragione…questa squadra si affida troppo su Gomez…Mati avrebbe dovuto tirare alla seconda occasione…invece l’ha passata a Gomez che era in ritardo.

    Non si può sempre dare la colpa a lui.
    Se al posto di Mati (in quell’azione mi riferisco) ci fosse stato ROSSI…avrebbe tirato..e forse segnato…e nessuno avrebbe detto nulla!

    Sono comunque soddisfatto da tutti…per il “MOLTO”..avrebbero dovuto vincere..ma va bene anche così!

    L’avversario è forte…ha battuto Milan, Lazio,Roma,ecc…SFV!

  6. Ma che voglio da Gomez che ogni partita faccia gol li farebbe pure ma ieri ha dato una mano su tutti i fronti poi diciamola tutta se la juve ha subito 5 Gil un motivo ci sarà forza Gomez vai diritto per la tua strada che poi è anche la nostra

  7. Timoroso? Ma se si è buttato nei contrasti come non ha mai fatto fino ad ora ma che gara hai visto? Ma vattela a rivedre vai, nel caso del passaggio di mati non se lo aspettava e sinceramente il passaggio non aveva senso li in quel caso doveva entrare in area e poi il passaggio comunque era troppo largo visto che c era il difensore della juve sulla linea di passaggio il pallone sarebbe dovuto essere sul piede di Gomez e non sulla corsa

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*