Amoruso: “In questo momento nessuna scelta di Sousa sarebbe accolta positivamente da Firenze. Se fosse avvenuta un mese fa la partita di ieri…”

Lorenzo Amoruso, ex giocatore della Fiorentina, ha parlato a Radio Blu: “La partita di ieri va divisa in due tronconi: la squadra è in un’altalena pazzesca di prestazioni e non ha una costante che faccia sperare ai tifosi di andare in Europa League. Il primo tempo è stato positivo, il Cagliari ha avuto una sola occasione e la Fiorentina poteva benissimo fare gol in diverse circostanze. Se fosse avvenuta un mese fa, tutti saremmo stati super contenti per una vittoria ottenuta al’ultimo minuto dopo una brutta prestazione. In un momento del genere, nessuna scelta di Paulo Sousa sarebbe accolta positivamente dalla piazza. Bernardeschi aveva fatto un buonissimo primo tempo, ma nel secondo era un po’ sparito e probabilmente si spiega così la sostituzione. La rincorsa all’Europa League non dipende dalla Fiorentina: se le altre vanno forte c’è poco da fare. C’è soltanto da giocare al meglio e cercare di fare più punti possibile. Con sei punti contro Crotone e Bologna la questione potrebbe riaprirsi, ma le speranze sono veramente poche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*