Amoruso: “La Fiorentina non può subire dei gol del genere e in questo caso è colpa di Sousa. Le parole di Della Valle fanno trasparire grande incertezza”

Amoruso

Lorenzo Amoruso, ex difensore viola, ha parlato a Radio Blu: “La Fiorentina ha risposto bene e ha dimostrato di esserci. Il risvolto della medaglia negativo è la fase difensiva viola: il primo gol è venuto dopo una lunga serie di passaggi, Pogba non è seguito da nessuno e Mandzukic è solo in area e può calciare da solo. Il secondo idem, con quattro uomini sulla linea di porta e nessuno che marca Morata. Questo è un aspetto tattico ed è colpa di Paulo Sousa. Non è la prima volta che la Fiorentina subisce gol in questo modo e mi auguro che non succeda più. Le parole di Tomovic? I fischi dei tifosi erano per la Juventus, nel pubblico c’era delusione per il risultato e non per la prestazione. In questa stagione la Fiorentina ha commesso troppi errori difensivi: il Leicester, primo in Inghilterra, punta molto sulla fase difensiva. Le parole di Andrea Della Valle mi lasciano una grande sensazione di incertezza, ad inizio stagione in molti avrebbero firmato per il quinto posto ma dopo il grande avvio di campionato nessuno si immaginava una crisi del genere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. non ne sono convinto, senz’altro la nostra difesa è tra le più scarse e distratte

  2. Comunque le prime 4 squadre della classifica sono più forti della Fiorentina.

  3. Stefano, con i Pontello siamo arrivati nel giocarsi lo scudetto fino a 10 minuti dalla fine dell’ultima giornata poi rubato dai gobbi e CG anche li fino che non se fatto male Batistuta ed Edmundo non è andato al carnevale si lottava per lo scudetto in più ha vinto una Supercoppa Italiana , vedi te ti sei dimenticato dei due possibili scudetti che potevamo vincere , pensa quanti si ricorderanno degli 7-8 quarti posti fra 10 anni
    E per quanto riguarda il fallimento be sappiamo come hanno salvato la Roma e la Lazio con 200 e 150 miliardi di debiti 4e hanno mandato noi con 70 ml..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*