Amoruso: “Montella non può permettersi di rifiutare i fischi, dopo tutto il sostegno dei tifosi. Credo che quella del pubblico sia una scusa”

image

Del rapporto tra Montella e Firenze parla anche Lorenzo Amoruso, rappresentante all’estero della società viola, e lo fa a Lady Radio: “Non penso che sia irrecuperabile il rapporto, Firenze ha perdonato cose peggiori a giocatori, allenatori o dirigenti. Da parte dei tifosi c’è grande rispetto per il lavoro che ha fatto Montella in questi anni però il rispetto lo pretendono a loro volta logicamente. Non c’è nulla di male nel sognare di salire un gradino tutti gli anni e se, dopo una qualificazione buttata ti presenti in 35000 per sostenere la squadra, Montella non si può permettere di non accettare i fischi perché da altre parti, dopo un 3-0, avrebbe visto 30 persone a fare il tifo. Dopo quello che era già successo in settimana ed all’allenamento a porte aperte. Il più lucido di tutti ieri è stato Andrea Della Valle, riconoscendo la superiorità relativamente a ieri ma non, giustamente, quella dell’andata, e ringraziando il pubblico. Poi non so se ci sono delle rotture in società, però Montella ha sottolineato di aver comunicato le sue richieste alla dirigenza qualche settimana fa. Credo che sia stata una scusa quella del pubblico, per sfogare questo suo fastidio verso gli organi interni della società”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA