Amoruso: “Paulo Sousa seguirà il modello di calcio di Montella ma con 10 milioni non si lotta nemmeno per l’Europa”

A Lady Radio l’ex difensore viola Lorenzo Amoruso affronta la situazione attuale in casa viola, con le prospettive di mercato ed investimenti da offrire a Paulo Sousa: “Conosco Paulo in privato e posso dire che è una persona molto seria, con idee molto chiare calcisticamente parlando: secondo me non si discosterà molto dall’idea di calcio di Montella. Persona molto corretta ed affidabile e con le idee chiare su quello che è il suo calcio. Tatticamente, Paulo saprà usare i giocatori al meglio in base alla rosa che gli sarà proposta; le persone intelligenti fanno così, a prescindere da quello che è il loro modulo ideale. Credo che di base si partirà da un 4-3-3 ma molto dipenderà da quello che la Fiorentina riuscirà a fare sul mercato, dove non credo che spenderà tanto. E’ chiaro che in caso di riscatto di Salah sul piatto ci sarebbero già 15 milioni ed in quel caso il mercato verrebbe fatto solo vendendo qualcuno. Non è la situazione ideale per un allenatore che vuole cambiare qualcosina. Il prossimo anno il Milan non sarà quello degli ultimi anni, la Lazio è una squadra consolidata, che ha creato un buon gruppo e lo andrà a rinforzare. Il Napoli non vorrà fare ancora la parte dell’inconcludente, l’Inter si rinforzerà per cui stiamo parlando di 4-5 squadre, per cui l’unica che rimarrebbe al palo sarebbe la Fiorentina, se non arriveranno fondi discreti. In tal caso credo che non possa nemmeno lottare per l’Europa, 10-12 milioni a questa squadra non bastano per mantenere lo standard degli ultimi anni. Calciatori buoni al Basilea? Il problema è che il Basilea è un po’ l’Udinese italiana e si fa pagare i giocatori a prezzi alti, li cercano in tutto il mondo e li fanno crescere. Li naturalizzano velocemente, fanno un bel lavoro a livello di settore giovanile. Bisognerà vedere il tipo di rapporto maturato con il Basilea e la mossa di togliere loro Paulo Sousa non sia l’ideale per avere uno sconto. Da chi ripartire? In attacco il nome è sempre quello di Rossi, con il quale anche Salah potrebbe fare molto meglio. A centrocampo non vedo leader, soprattutto se andrà via Pizarro e questa è un grosso problema. In difesa io ripartirei da Savic, più che da Gonzalo“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

21 commenti

  1. Claudio San Miniato

    i’ m bored, su via , è tardi !!! Vai a nanna su !!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*