Questo sito contribuisce alla audience di

Andrea Della Valle: “Neto mi ha ferito, mi aspettavo maggiore riconoscenza, ma se non rinnova c’è Tatarusanu. Aquilani ci siamo, Pizarro e Pasqual…”

AndreaDellaValleLivornoIl patron della Fiorentina, Andrea Della Valle, nell’intervista rilasciata al Corriere dello Sport-Stadio parla anche della questione rinnovo contratti dei giocatori: “L’ho detto, ho visto Neto sfuggente. Il 2 o 3 gennaio arriverà a Firenze suo padre e quello sarà il momento decisivo, però io adesso non sono più così ottimista. E questo mi ferisce perché Montella e io abbiamo creduto in Neto quando tutti ci dicevano di cederlo. Mi aspettavo maggiore riconoscenza. Aspettiamo per dire l’ultima parola ma è chiaro che se non dovesse firmare l’allungamento del contratto non potremmo che pensare di cederlo e di dare il centro dei pali da subito a Tatarusanu“. Poi le altre vicende: “Per Aquilani il problema è solo la durata. Noi non andiamo, sulla soglia dei trent’anni, oltre al biennale. Per la cifra invece ci siamo. Pizarro? Per lui dovremo aspettare primavera e sentire quali sono le sue intenzioni. Pasqual credo che resti, è legato a noi”.

Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. IL PROGETTO continua…e continua…e continua…e continua……che bella PAROLA!!!!

  2. Sono d’accordo con A. Della Valle. Se non ci sarà la firma subito deve giocare Tatarusanu con Lezzerini vice.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*