Anti Sousa crescono nello spogliatoio. Rischio esonero

Sousa dà indicazioni ai suoi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Sousa dà indicazioni ai suoi. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il matrimonio è agli sgoccioli. Restano da stabilire soltanto i tempi del divorzio. La Fiorentina società e l’allenatore Paulo Sousa vivono ormai su pianeti diversi. I Della Valle non hanno nessuna intenzione di far valere l’opzione in scadenza il prossimo 31 marzo per il rinnovo del contratto anche per la stagione 2017/18, secondo quanto scrive La Gazzetta dello Sport. Dopo le polemiche su «sogno e realtà» che avevano già incrinato i rapporti tra Sousa e la proprietà, il caso Bernardeschi ha creato una frattura ancora più profonda. Diego e Andrea Della Valle non hanno mai tollerato invasioni di campo dai loro allenatori. Basta pensare all’esonero di Vincenzo Montella. La Fiorentina vorrebbe arrivare a fine stagione per poi «liberarsi» di Sousa. I Della Valle, nonostante tutto, sono sempre stati per il rispetto dei contratti. Ma in caso di un crollo lunedì sera a San Siro contro l’Inter anche queste buone intenzioni potrebbero finire in un angolo. L’allenatore portoghese potrebbe essere esonerato. Tra l’altro, radio-spogliatoio sostiene che anche la squadra è spaccata e che il gruppo degli anti-Sousa sta crescendo di giorno in giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

32 commenti

  1. Caro Dante Sousa pungula l’ambiente perché a gennaio 2017 non si ripeta il gennaio del anno ancora corrente.. Vuole come solo certi tifosi e certi giocatori un trofeo.
    Con grande Amarezza uso il termine certi….Poiché ai più basta prendere unlauto ingaggio e gallgalleggiare esattamente come è improntata la politica gestionale della Fiorentina dai DV

  2. Aldilà del fatto che sono convinto che contro il Paok sia stato il risultato più bugiardo della storia, noto con tristezza quanto e come i siti cosiddetti Viola facciano di tutto per avvelenare ancora di più una situazione di per sè già compromessa. Non sta a Voi giornalisti decidere le sorti di un tesserato sotto contratto in una società ma dai suoi superiori. Voi state soltanto allontanando il tifoso dalla fiorentina quando è questo il momento di stare accanto ai nostri colori. Non sarà mai esonerato, sarebbe un suicidio e soprattutto senza logica. non navighiamo in cattive acque in campionato così come siamo qualificati al 99% in Europa. Le dichiarazioni di Sousa sono responsabilità dello stesso e della società e non è da persone serie strumentalizzare le dichiarazioni di Sousa secondo le Vostre convinzioni, CHE NON CONDIVIDIAMO TUTTI. Io vedo una squadra che sta lavorando e ripeto che il Paok è stato letteralmente azzerato nel secondo tempo. Pensate da giornalisti e non da tifosi, guardate le partite con obiettività sportiva e fate meglio il vostro lavoro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*