Questo sito contribuisce alla audience di

Antognoni: “Bernardeschi un dieci e mezzo. Ha la potenza e la precisione di Robben”

Giancarlo Antognoni tra pochi giorni chiuderà la sua avventura in federazione e tornerà a lavorare per la Fiorentina: “Sa cosa mi dicono al bar, per strada, quando vado al ristorante? Mi dicono: “Giancarlo, bentornato in famiglia. Per me è come riconquistare l’amore della mia vita. Non è stato facile in questi anni. Cosa provereste incontrando ogni giorno la donna che ti ha fatto battere il cuore senza poterci stare insieme?”. Sempre a La Gazzetta dello Sport parla di Bernardeschi: “Il gol che ha segnato contro il Napoli mi ha ricordato quello che realizzai io con la maglia della Nazionale contro la Grecia, nel dicembre del 1980. Uno strappo in verticale e una fucilata da fuori. Di diverso c’è solo il piede. Lui è tutto sinistro, io “picchiavo” con il destro. Lui è un dieci e mezzo. Ha la potenza e la precisione di tiro di Robben. Ma può funzionare anche da trequartista, partendo da una posizione più centrale. E’ stato bello vederlo con la fascia di capitano contro la Lazio. Un altro grande numero 10 nella storia della Fiorentina. Federico e Chiesa sono stati fantastici contro il Napoli”.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Grande GIANCARLO

  2. Bella osservazione! Grande Antonio. Sta iniziando a rilasciare parecchie interviste. Avanti così.
    Ricostruiamo una Viola vincente con mentalità vincente!

  3. Tu eri molto più altruista, ricordo che a quei tempi c’era una speciale classifica di quelli che facevano più assist e tu eri sempre sulle prime posizioni.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*