Antognoni: “Fine di un ciclo? Dipende tutto dal futuro di Montella, nonostante tutto ritengo positiva la stagione della Fiorentina. La squadra doveva giocare di più per Gomez”

image

Giancarlo Antognoni, storica bandiera della Fiorentina, è intervenuto a Radio Blu: “Nonostante il brutto finale di stagione, la Fiorentina ha conquistato gli obiettivi che si era stabilito, contando che ha giocato per tutta la stagione senza Rossi e il vero Gomez. Allenamenti aperti al pubblico? Oggi ci sono meno contatti tra tifosi e giocatori rispetto al passato, in passato era una situazione che gratificava il tifoso. E’ un fatto negativo che gli allenamenti siano sempre chiusi al pubblico, tranne rarissime eccezioni. Gomez? E’ da verificare se il tedesco sia stato voluto da Montella o dalla società. Nelle poche occasioni che ha avuto ha sempre fatto gol: con un giocatore in campo dalle sue caratteristiche la squadra deve giocare per lui. Fine di un ciclo? Dipende tutto da Montella: se rimane c’è la possibilità di proseguire con questa squadra e questo stile di gioco. In caso di arrivo di nuovo allenatore credo che ci potrà essere una rivoluzione. La società è in ritardo a livello di programmazione. Calcio italiano? Stanno crescendo nuove leve, ma il problema è che vengono preferiti giocatori stranieri ad italiani”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Antognoni è bene che si chiarisca le idee, per lui ieri la stagione era negativa, oggi e diventata positiva. Ora capisco tante cose….

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*