Antognoni: “La festa dei 90 anni? Non so se ci sarò…”

Antognoni e Passarella

Si avvicina la festa dei 90 anni della Fiorentina, in occasione della partita con il Chievo del prossimo 28 agosto ed il più atteso è forse proprio l’unico 10, Giancarlo Antognoni, che a Radio Blu però non si è detto certo della propria presenza: “Ancora non ho deciso come andrà a finire questa situazione, sceglierò in base a quello che succederà prima della partita del Chievo, sono in stand by. Mi fa piacere l’inserimento nelle top 11, il rapporto con la gente è sempre stato speciale e lo sarà sempre. Mi fa piacere che anche tanti calciatori di ora mi abbiano inserito, pur senza mai avermi visto giocare. Il rispetto del pubblico fiorentino c’è sempre nei miei confronti, vedremo subito prima della partita del Chievo cosa succederà. Capezzi? E’ un giovane interessante, ha fatto bene a Crotone e mi ha sorpreso il mancato riscatto da parte della Fiorentina. Vediamo con l’Under 21 cosa riuscirà a fare però le caratteristiche le conosciamo, peccato che la Fiorentina non ne abbia voluto usufruire”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

50 commenti

  1. E soprattutto Stefano in quegli anni allo stadio ci andavano in media 45/50000 persone ma il numero degli abbonati era simile se non inferiore agli attuali ma si vende vano molti più biglietti

  2. Stefano, quello che fa confusione sei te: ho visto (da abbonato) Fiorentine ben più ignobili di quelle che dici te (quella della retrocessione pre fallimento per esempio). Squadre che a settembre partivano per traguardi ambiziosi e a febbraio erano fuori da tutto se nn cercavano punti per la salvezza. Ma era molto diverso ! Li c’erano proprietà scalcagnate che facevano fatica a racimolare i soldi necessari per chiudere due acquisti, oppure proprietà ambiziose che toppavano mercati o venivano osteggiare dal Palazzo quando la squadra l’azzeccavano. Ho visto la retrocessione con goleada al Foggia. Ne ho viste tante, ma sempre (!!!) nel bene e nel male c’era la voglia di ripartire e stare uniti. Oggi è una melassa !!! Una società che è come una passera ghiaccia, tutto patinato, tutto flemmatico, nulla di “emuzionale” come direbbe Sousa. Ci sono proprietari ricchissimi che ritengono la nostra (!!!!!!) Fiorentina un hobby, ci ricattano tenendo in ostaggio la nostra squadra, o gli fanno fare una speculazione edilizia a Firenze per diventare sempre più ricchi, o ci propinano mercati come quello di gennaio e quello di oggi, che somiglia tanto a quando un Vittorio senza più quattrini vendeva Ceccarelli e Moretti per raccattare soldi per iscriversi al campionato. Per questo motivo, VIVA GIANCARLO ANTOGNONI, CAMPIONE E UOMO VERO, CHE NN HA MAI TRADITO LA SUA GENTE ! PROFONDO DISPREZZO PER QUESTI MARCHIGIANI !

  3. Tutti state facendo molta confusione. Io ho seguito Antognoni fin dall’esordio,ed è stato un percorso magnifico. Però,per dovere di cronaca,e riportando ad oggi una situazione come quella della sua storia,iniziata negli anni ’70,posso tranquillamente affermare che i leccavalliani,come voi li chiamate e chiamate anche me,sarebbero quelli che avrebbero fatto l’abbonamento a prescindere,anche quando la squadra era composta dal mitico Antonio,e da una serie di mezze calzette che gli zompettavano intorno,e lottava per la salvezza un anno si e l’altro pure. Per i criticatori,per quelli che “ci si abbona solamente se comprano i campioni affermati e spendono un botto di soldi”,ci sarebbero stati gli stessi abbonati del Pizzighettone a vedere quella Fiorentina. Così,tanto per la precisione.

  4. immenso unico grande capitano..grazie x avermi fatto innamorare del calcio e della fiorentina..chi parla male di antonio peste lo colga

  5. Antognoni è Antognoni!
    Una sensibilità ed un’onesta non da calcio moderno….
    Vorrei, se decidesse di non andare alla festa, che passasse piu’ tempo per le strade di Firenze perchè merita il continuo riconoscimento della gente e la gente merita di averlo a contatto più spesso.

  6. Giancarlo Antognoni detto anche il bell’Antonio ha fatto,in parte ,la storia della viola,fatevene una ragione pischelli lecca valliani,e poi lo cantava anche il pupo…e guai a chi parla male di Antognoni..

  7. Voglio dare un giudizio su Antognoni da suo conterraneo, lui alla festa deve assolutamente andare perchè come dice giustamente qualcuno la festa è della Viola non dei DV, poi x il fatto che è snobbato da DV se ne deve fare una ragione e non deve lagnarsi come fa’ ogni tanto, fermo restando che come dirigente sono dell’avviso anch’io che non è all’altezza però come visionatore o con le mansioni che aveva Guerini ci può stare benissimo e secondo me la Fiorentina ne trarrebbe grossi vantaggi.

  8. Chi attaca Anotio(chi lo ha visto giocare lo chiama così) o è troppo giovane (e si dovrebbe informare)o è in mala fede(dellavalliani a prescindere) o peggio ancora è Gobbo!!!
    Ho avuto la FORTUNA di vederlo giocare durante tutta la sua carriera (anche quando giocava nel Losanna ) e mi teputo molto fortunato…traslascio di elencare tutte prove di attaccamento alla maglia e alla città,tanto chi lo deve sapere lo sa e non lo scordera mai.

  9. Grande unico 10!
    Io dopo 25 anni non ho rinnovato! Loro credevano di essere i piu’ bravi, i piu’ furbi, i piu’ intelligenti….tods no va benissimo…calciopoli, ci sono le telefonate registrate, salvati x decadenza dei termini…il colosseo ‘ la corte dei conti indaga’, rcs…figura pessima….fiorentina? Non ne parliamo…..andatevene….

  10. Sottoscrivo ogni parola del post di S69 .

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*