Questo sito contribuisce alla audience di

Antognoni: “Oggi non so se rifarei la scelta di rimanere alla Fiorentina a vita. Difficile che Della Valle si ricordi di me, l’importante è che lo facciano i tifosi”

antognoniOggi non so se rifarei quella scelta di rimanere con la Fiorentina a vita. Tante cose sono cambiate, ora i giocatori sono più indipendenti e autonomi e non ci sono più certi vincoli. All’epoca ho fatto una scelta di cuore e di vita e l’ho fatta per attaccamento alla maglia e alla città. Con le sirene che ci sono in giro, adesso il giocatore è molto tentato e paragoni con il passato non si possono fare”. A pronunciare queste parole è stato Giancarlo Antognoni, bandiera della Fiorentina, all’emittente umbra Radio Onda Libera. Domani Antognoni compirà 60 anni, gran parte dei quali vissuti a Firenze: “Il mio è sempre stato un legame speciale, diverso. Ho fatto una scelta di vita. Un incarico nella Fiorentina dei Della Valle? Sono passati 11 anni, troppo tempo. È difficile che Della Valle pensi e si ricordi di me. L’importante è che lo facciano i tifosi. Ormai me ne sono fatto una ragione. È un pensiero che mi pongo, però ricopro un incarico dirigenziale con le nazionali giovanili. Il primo pensiero rimane Firenze però ci sono anche altre opportunità nel calcio”.
Foto: LF/Fiorentinanews.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

29 commenti

  1. “Oggi non so se rifarei la scelta di rimanere alla Fiorentina a vita.”

    FRASE GRAVE, MOLTO GRAVE!

    Bravo calciatore ma piagnone per il “poso fisso” che bisogna meritarsi!
    La dirigenza è una dote, è una questione di bravura!…
    Evidentemente, considerato che nella Viola ci sono più dirigenti calciatori….
    Quando la smetterà di piangere sarò contento se sarà ad una festa ma così è molto meglio se resta a casa.

    Questo post è un doppione in quanto penso che il primo sia andato perso.

  2. Antonio tu sei e sarai sempre la Fiorentina e poi mai dire mai , sei la nostra bandiera

  3. Non hai niente di cui pentirti caro antonio! La tua scelta di rimanere è stata bellissima e giustissima! tutti i viola dovrebbero essere così attaccati alla maglia!

  4. ….ma a provallo dirigente? io penso che coi quattrini in tasca (di Della Valle ovvio) si muoverebbe piu’ disinvolto, io ce lo vedo a contrattare con Galliani o con Bekenbauer in perfetta lingua tedesca, o in Colombia a trattare giovani giocatori, insieme a Brovarone….sai che squadrone si farebbe…

  5. grande giocatore, uomo perbene, serio e di buon animo ma di sentir parlare sempre di sta’ storia un se ne pole piu’… non credo sia il solo giocatore bandiera a non ricoprire ruoli dirigenziali, se ne faccia una ragione e facciamocela pure noi..

  6. AUGURI GRANDE UOMO E CAMPIONE FUORI CLASSE DENTRO AL CAMPO E NON

  7. Tutti gli anni la stessa storia un posto in societa Antognoni gia ma dove mi chiedo HA le competenze ( oltre alla fiducia dei Della VAlle i soldi sono loro ) per prendere il posto di Mencucci o di Cogninl ( se non ricordo male quel ruolo era ricoperto. Dal dr Luna nella gestione Cecchi Gori ) il ruolo che Antognoni potrebbe svolgere sarebbe quello di Macia o di Prade i quali non hanno fatto male anzi nel ruolo di Guerini cbe male non ha fatto o in quello di uomo immagine dovrebbe avere un profilo bassissimo per non interferire nel lavoro del duo prade macia y

  8. se sono tifoso della viola lo devo ad antognoni. unico come giocatore e come uomo. ha dato alla fiorentina piu di quanto ha avuto. non credo abbia necessita di un ruolo in questa fiorentina ma per lui rimane una ferits aperta perche per lui e’ davvero una questione di cuore. sarebbe un immagine sicuramente migliore di alcuni dirigenti attuali

  9. Auguri unico magico numero 10 , Antonio non si discute e basta. UV 65.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*