Questo sito contribuisce alla audience di

Antognoni: “Sento tantissimo la gara dell’Italia domani. Servirà il dodicesimo uomo”

L’ex bandiera della Fiorentina e attuale club manager della società viola Giancarlo Antognoni esprime così a La Gazzetta dello Sport le sue impressioni per la decisiva gara di domani tra Italia e Svezia per la qualificazione ai Mondiali 2018 per gli azzurri: “La sento anche io, ma non serve, soprattutto in un match come questo in cui bisogna essere positivi: dimentichiamo il passato, torniamo squadra, mettiamo energia, fisicità e andiamo in Russia con un gol del nostro giocatore in più, San Siro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Ventura e lo staff azzurro mi fanno ben sperare in un mondiale senza italia..GIANCARLO NON LO ASCOLTO NEANCHE PIU , PARLA COME UN COGNINI QUALSIASI..VOGLIO RICORDARMI DI GIANCARLO DI QUELLO CHE ERA COME CALCIATORE E PER QUELLO CHE HA RAPPRESENTATO PER FIRENZE..UNICO CAPITANO..FV

  2. Antonio smettila di fare il parafulmine dei DV e con i discorsi di basso profilo tipo stagione corrente di transizione..I giovani vanno fortemente responsabilizzati soprattutto se il loro palcoscenico si chiama Firenze…Un cuore e una società che tradizionalmente ha avuto il coraggio di competere con le grandi sempre in 90 anni di storia…Della Nazionale Firenze se ne fortte!…Della Coppa Italia trofeo tragicamente mancante nella gestione a zero titoli dei DV tutt’altro la merita e la chiede !

  3. Forza svezia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*