Astori: “A Berna ho detto di salutarci Messi. Potevo giocare con Higuain, ma Kalinic è eccezionale”

Astori Roma 2

Davide Astori a La Gazzetta dello Sport parla così di Paulo Sousa: “La sua filosofia è chiara: non soltanto la qualità dei giocatori porta alle vittorie, ma soprattutto questa mentalità. Chi gioca nella Fiorentina deve lottare per emergere. Abbiamo bisogno di una guida come lui. Lui lo fa, pur senza esagerare. Altrimenti sarebbe impossibile seguire una strada unica con 25 opinioni diverse. Parlando poi del campionato e di alcuni compagni di squadra: “Perdere in quel modo con Napoli e Roma è stato più importante che vincere a Milano contro l’Inter. Potevo giocare con Higuain? Gioco con Kalinic, non mi è andata male. Nikola è arrivato a Firenze nel momento giusto, nella squadra giusta con il modulo giusto, è eccezionale e completo. Bernardeschi sarà da Barcellona, ieri scherzando gli ho detto: Salutaci Messi. Ha talento e la testa giusta, sta facendo un percorso graduale. Può fare la storia della Fiorentina. Spero resti a lungo in maglia viola. Giuseppe Rossi ha la fiducia nostra e del mister, farlo giocare titolare contro il Sassuolo è stato un messaggio importante”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Bernardeschi andando avanti cosi sara’ sicuramente Da Barcellona. Ma Astori mi sembra gia’ Da titolare in nazionale. Ma Conte vede bianconero.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*