Astori: “Accettiamo i fischi, siamo delusi come i tifosi. Testa bassa e lavorare, non ci resta altro”

Astori in primo piano. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Il difensore della Fiorentina, Davide Astori, ha detto a Radio Bruno al termine della partita: “I fischi? Li accettiamo perché anche noi volevamo la vittoria e siamo delusi anche noi. L’importante è ora rimanere tutti uniti per riprendere il cammino che ci compete. Bisogna lavorare di più e a testa bassa. E’ un momento come quello che abbiamo vissuto l’anno scorso anche se eravamo in una differente posizione di classifica. La testa è già a giovedì quando giocheremo in Europa League“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Fuori gli attributi. Ma il mister lo seguite? Mi pare di no. Tutti sono aggressivi e vogliosi, gli unici menefreghisti siete voi, non ne vedo altri con meno grinta. Testa a giovedì ma la società fermi questo scempio. Che vergogna pareggiare con l’Atalanta rischiando anche di perdere per nostri errori.

  2. Fracazzo da Velletri

    Astori quoque tu ,non è il momento di fare dichiarazioni sciocche in una settimana ti sei giocato il posto in nazionale facendolo fregar da Romagnoli e chissà se lo rivedrai mai!!!!

  3. Ilic sarà lentino ma a centrocampo e illuminante…comunque ci siamo cullati troppo con gli stessi uomini…ma nuovi?con quali soldi?

  4. No caro Astori, questo momento va avanti da l’anno scorso, sul fatto che dovete lavorare sono d’accordo, in miniera a 1200 euro al mese

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*