Astori e Tomovic costruiscono il muro viola, ma Sepe ci deve mettere lo zampino

Sepe Carpi

Davide Astori e Nenad Tomovic avevano il compito di arginare gli attacchi del Belenenses insieme ad Alonso anche se nel finale di partita lo spagnolo è stato spostato più in avanti. Sono stati principalmente i due centrali a dover stoppare Kuca e Leal in quei 10 minuti di furore agonistico che hanno permesso al Belenenses di rendersi pericoloso in attacco e addirittura di andare vicino al gol. Infatti quando Kuca è arrivato in area piccola a tu per tu con Sepe tutti hanno creduto ad un gol già fatto, con Astori e Tomovic messi fuorigioco dalla finta dell’attaccante e tutta la porta a disposizione dell’attaccante. Lì il portiere della Fiorentina ha sospeso temporaneamente la sua vacanza portoghese e si è esibito in una grande parata lasciando immutato il risultato, poi è tornato inoperoso fino al termine della partita. Una parata a suo modo decisiva perché ha permesso alla Fiorentina di mantenere inalterato il vantaggio e a sgonfiare le velleità dei padroni di casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA