Questo sito contribuisce alla audience di

Astori fa lo spettatore della disfatta italiana. Bernardeschi almeno in nazionale entra

Bernardeschi a Coverciano. Foto: Activa Foto

La nazionale italiana di Gianpiero Ventura cade per 3-0 al Bernabeu contro una Spagna già in versione ‘mondiale’. Nella prima frazione di gara, gli azzurri vengono surclassati dal tiki-taka spagnolo, con le furie rosse che passano in vantaggio al 14′ con Isco. L’Italia sfiora il pareggio con Belotti al 22′, ma a cinque minuti dal termine del primo tempo la roja raddoppia, ancora con Isco. Nella ripresa la musica non cambia, gli azzurri non riescono praticamente mai a rendersi pericolosi, con la Spagna che arrotonda il risultato al 77′ con l’ex Juventus Morata. Per Astori, come da pronostico, zero minuti in campo; venti minuti di gioco invece per l’ex numero 10 viola Federico Bernardeschi, che al momento, anche per i pochi minuti giocati con la Juventus, dimostra forse di essere più nei progetti tattici di Ventura che in quelli di Allegri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

26 commenti

  1. Forse hai ragione fulmine..FV

  2. Le convocazioni e la formazione eì opera del pensionato Buffon mica si deve dare la colpa a Ventura lui esegue

  3. È sempre un piacere veder perdere la nazionale dei gobbi italioti.

  4. Il dubbio..io sono più all’antica..in casa della spagna avrei messo un 4-3-2-1 per avere un giocatore in più a pressare il loro fraseggio e le poche volte che rubi palla i vscchi sani e mai tramontati contropiedi..FV

  5. RELEONE, continui a farmi dire quello che non ho detto, ho solo affermato che con Montolivo al posto di Verratti Isco non avrebbe fatto i propri comodi. Ma se proprio vuoi parlare del 4-2-4 dovresti sapere che in fase di non possesso dovrebbe trasformarsi in 4-4-2 con le due “ali” che si abbassano ad equilibrare il centrocampo. Insigne nel Napoli questo lavoro lo fa mentre Candreva non è certo l’interprete migliore del ruolo e come ho detto in altro post lo considero interprete di un calcio decerebrato. Anche io avrei preferito la difesa a tre ma per me è stato solo un problema di scelte di uomini sbagliate. A parte il portiere la mia formazione per il 4-2-4 sarebbe stata Conti, Rugani, Bonucci, Darmian, De Rossi (Pellegrini), Montolivo, Insigne, Belotti, Immobile, El Sharawi (Parolo). Nel Man U Darmian gioca a sinistra, il suo spostamento a destra è stato funzionale solo all’inserimento di Spinazzola che pur essendo stato uno dei meno peggio c’entra assai poco con 4-2-4 ma ha comportato l’esclusione di Conti che considero delittuosa. Preciso che avrei inserito Rugani perchè Astori è troppo lento per gli spagnoli.

  6. l’unica nota positiva della serata è la lentezza di buffon(e) sul primo gol, bella figura di …. per colui che sta diventando un vero e proprio guru del calcio nazionale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*